Contenuto sponsorizzato

Accoltellamento a Rovereto. La lega: "Episodi sempre più frequenti". Ma per la polizia è un caso isolato

Un uomo di nazionalità indiana è stato ferito dopo una lite con alcuni nordafricani. "Nessun legame con spaccio o controllo del territorio tra stranieri, tutto sotto controllo"

Pubblicato il - 27 luglio 2017 - 19:22

ROVERETO. "Registriamo che sono sempre più frequenti gli episodi di violenza nella nostra città - scrive la Lega Nord per bocca del suo segretario cittadino Maurizio Bisoffi - l’ultimo si sarebbe verificato nella giornata di ieri ai giardini Perlasca, dove un diverbio violento tra stranieri si sarebbe concluso con un accoltellamento".

 

La notizia, verificata, corrisponde al vero. "La persona ferita è un indiano senza fissa dimora, con problemi di marginalità sociale", ammette la polizia. La ricostruzione, emersa dalle indagini, sarebbe questa: la lite è scoppiata tra l'uomo e un gruppo di nordafricani che dopo un diverbio sono passati alle mani. L'indiano avrebbe riportato una ferita da arma da taglio guaribile in una decina di giorni.

 

"E’ intollerabile che i giardini pubblici, anziché rappresentare uno spazio per le famiglie ed i bambini, vengano ridotti a luogo di spaccio, degrado e violenza, ed un intervento serio va fatto", scrive la Lega. Ma dagli ambienti del Commissariato emergere che il fatto è del tutto isolato, che la situazione è sotto controllo e questo nulla ha a che fare con dinamiche legate allo spaccio o alla spartizione del territorio. 

 

Ma la Lega non condivide questa lettura: "Il buonismo ed il lassismo delle amministrazioni nazionali e locali ha portato al dilagare anche nelle nostre città di spaccio, delinquenza, microcriminalità (furti, scippi, rapine, atti di vandalismo, ecc.) e l’Amministrazione Valduga, dal suo insediamento ad oggi, non sembra poi essere stata così diversa dalle precedenti".

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 20:08

Sono 211 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 38 pazienti sono in terapia intensiva. Oggi 1 decesso. Sono 87 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

26 febbraio - 18:02

Adesso si parte con la fase successiva. Il virologo del Cibio, Massimo Pizzato: "La prossima settimana prevediamo di proseguire con lo studio. Un migliaio di analisi in parallelo ai tamponi molecolari per verificare la sensibilità dei test salivari. Poi si parte a regime, questo step dovrebbe iniziare a metà marzo"

 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato