Contenuto sponsorizzato

Aggredisce una connazionale e la deruba, lei grida e i cittadini lo bloccano. Arrestato nigeriano

E' successo ieri sera in via Canestrini. Una ragazza di 21 anni è stata seguita e poi assalita da un 32enne. Le urla della giovane hanno destato l'attenzione di altri cittadini che hanno bloccato l'uomo fino all'arrivo dei carabinieri

Pubblicato il - 11 ottobre 2017 - 13:29

TRENTO. L'ha aggredita mentre tornava a casa, dopo averla inseguita, e l'ha derubata. E' finito in arresto, questa mattina, un uomo di 32 di origini nigeriane che nella serata di ieri aveva aggredito una ragazza di 21 anni (anche lei di origini nigeriane) che stava rincasando percorrendo a piedi via Canestrini, a Trento. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Trento sono intervenuti dopo la chiamata della vittima.

 

La giovane, infatti, quando è stata assalita dall'uomo, ha cominciato a gridare e a chiedere aiuto destando l’attenzione di alcuni cittadini che, avendo assistito alla scena, sono immediatamente intervenuti per bloccare l’aggressore, riuscito nel frattempo nell’intento di appropriarsi del denaro della giovane. In questo modo all'uomo è stata ritardata la fuga e così, all'arrivo dei carabinieri, è scattata l’immediata restituzione del provento del reato alla giovane.

 

I militari, aiutati dai cittadini, hanno ricostruito l’intera vicenda, al termine dei cui accertamenti, resi peraltro ancor più difficili dalla scarsa conoscenza dell’italiano da parte degli interessati, hanno ritenuto responsabile del predetto reato il giovane nigeriano che, tratto in arresto, adesso dovrà rispondere del predetto reato dinanzi all’autorità giudiziaria di Trento con il rito direttissimo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato