Contenuto sponsorizzato

Alla fiera per gli sposi arrivano anche gli abiti per le nozze gay

L'evento in programma questo fine settimana nei padiglioni di Trento Fiere

Pubblicato il - 19 ottobre 2016 - 11:54

Più vivaci ed eccentrici, di stile barocco e con un'attenzione quasi maniacale ai particolari, gli abiti nuziali più scelti dalle coppie omosessuali sbarcano a Trento.

 

Alla fiera “Sposi e bellezza sposa, Bridal Beauty”, promossa da Vip Sposi S.a.s, per la prima volta nel fine settimana presso i padiglioni di Trento Fiere in via Briamasco, tra i cinquanta espositori presenti ci sarà anche uno spazio ad hoc dove si potranno trovare abiti diversi dai soliti smoking neri o grigi e che da quando è stata approvata la legge Cirinnà molte coppie omosessuali hanno scelto per il giorno del sì.

 

“C'è molto interessamento – ha spiegato Stefania Fasoli, responsabile marketing di Vip Sposi S.a.s - perché rispetto i matrimonio tradizionali c'è una differenza di stile. C'è attenzione ai dettagli e soprattutto nulla viene lasciato al caso in questo giorno speciale. A partire dal vestito che viene preferito, la maggior parte delle volte, in stile barocco. Il total black spesso lascia spazio a colori che riprendono qualche significato della storia d'amore”.

 

Ovviamente stiamo parlando di una linea di abbigliamento che incuriosisce anche gli sposi delle coppie eterosessuali ma che ha trovato una forte espansione negli ultimi mesi con le unioni civili.

 

La fiera “Bridal Beauty” sarà l'occasione dove i futuri sposi potranno esprime e realizzare i propri sogni. Una delle tante novità che si potranno trovare in fiera è un reparto di Atelier dove si potranno anche indossare e acquistare direttamente in fiera gli abiti sognati per l'occasione.

 

Venerdì pomeriggio, sabato e domenica a Trento Fiere si potranno trovare tantissime novità in temi di ricevimenti, location, abiti per gli invitati e le damigelle, allestimenti floreali, bomboniere ma anche prodotti per l'estetica, fitness, salute, benessere e dimagrimento. Per le liste nozze, invece, spazio a quelle realizzate attraverso i siti internet.

 

Una manifestazione dove si potrà sperimentare direttamente sensazioni ed emozioni legate al giorno più bello e cogliere tutte le declinazioni sulla bellezza e sul bon-ton.

 

Nelle tre giornate, infatti, si potranno sperimentare nuovi make-up da sfoggiare il giorno delle nozze, e si potranno ovviamente acquistare i prodotti cosmetici. Un'area dedicata all'estetica con la partecipazione di Niko Nail Care presenterà in live l'evoluzione delle wedding-nails 2017 effetto specchio Mirror Powder e il rivoluzionario sistema Acrygel, il nuovo sistema per la ricostruzione delle unghie.

 

Ma non solo questo. Esternamente ai padiglioni la cultura del cibo internazionale nella versione Wedding Food Truck, il nuovo cool per i ricevimenti, cucine itineranti per realizzare un evento curioso, speciale, dall’atmosfera romantica. Saranno presentati i pacchetti sposi Wedding Food e Beer Truck.

 

Tutte le informazioni su “Bridal Beauty” , si possono trovare sul sito www.bridalbeauty.it. La fiera aprirà venerdì pomeriggio, 21 ottobre, dalle ore 16 alle ore 19 mentre sabato e domenica dalle 10 alle 19. Pre-registrandosi sul sito internet si potrà avere uno sconto del 50% per il biglietto d'entrata (intero 7 euro /ridotto 3,50 euro)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 luglio - 05:01

L’assestamento di bilancio presentato dalla giunta Fugatti non convince, Rossi: “Pura propaganda, se poi non si stanziano i fondi le grandi opere rimarranno solo sulla carta, gli unici cantieri che sono stati avviati sono collegati alle opere pensate nella scorso legislatura”. Per gli imprenditori le chiusure domenicali provocheranno la fuga dei consumatori verso Bolzano e il Veneto

13 luglio - 08:07

Molto conosciuta e di rara sensibilità, Ierma è riuscita a spiegare la sua malattia ai bambini attraverso un libro "La Pazienza dei sassi". Tanti i messaggi di ricordo e di condoglianze: "Una persona speciale''

12 luglio - 16:32

In Italia la figura dell'autista soccorritore non è riconosciuta per legge come una categoria specifica. Per questo l'Aasi, Associazione autisti soccorritori italiani, ha scritto alle istituzioni chiedendo che al più presto si riconosca giuridicamente e professionalmente chi quotidianamente guida i mezzi di soccorso contribuendo a salvare vite

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato