Contenuto sponsorizzato

Arrestato un giovane di 23 anni. A casa aveva il registratore di cassa della “Gelateria al Ponte”

Controlli a tappeto da parte della Polizia di Stato. Nell'ultima settimana cinque arresti, dodici denunce e identificate oltre cento persone.

Pubblicato il - 27 January 2017 - 13:07

TRENTO. Arrestati in cinque, denunciati in dodici e identificati in oltre cento persone. Non si fermano i controlli capillari disposti dal Questore di Trento e portati avanti da parte della Squadra Mobile della Volante e del Reparto Prevenzione Crimine, con numerose attività finalizzate non solo alla cattura degli autori dei reati ma anche al controllo di tutte quelle situazioni che potrebbero portare a comportamenti devianti.

 

In tale contesto la Squadra Mobile nella giornata di ieri ha arrestato un giovane marocchino di 23 anni, già noto perché arrestato nel 2012, con altri, dopo una serie di rapine avvenute nel centro storico, in esecuzione dell’ordine di carcerazione per una pena di mesi 10 e giorni 29 di reclusione.

 

Durante le attività di indagine gli agenti hanno sequestrato nell’abitazione del giovane il cassetto di un registratore di cassa della “Gelateria al Ponte”, oggetto di furto nella serata del 22 dicembre scorso e per tale motivo è stato, inoltre, denunciato per ricettazione.

 

Gli arresti, le denunce e le identificazioni, ha commentato il capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione, “sono il frutto delle complesse attività di prevenzione e di repressione volute dal Questore D’Ambrosio con l’obiettivo del contrasto della microcriminalità e della ricerca della legalità e della sicurezza dei cittadini”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 January - 05:01

L’anomalia dei tamponi molecolari: con una parità quasi perfetta dei test eseguiti (13.892 a Trento, 13.764 a Bolzano) i positivi rilevati dall’Alto Adige sono il triplo di quelli trentini dove, in 10 giorni, si dichiarano appena 567 contagi. Dai casi fantasma ai macroscopici errori dell’Iss (che dovrebbe controllare le Regioni), pare impossibile avere un quadro puntuale dell’evoluzione epidemiologica

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 January - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato