Contenuto sponsorizzato

Asini sbranati dai lupi a soli 6 chilometri da Luserna? L'Upt interroga la Giunta: "Come si difendono animali e persone?"

Questa mattina sono stati trovati morti alcuni esemplari di asini vicino a Malga Fratte in Vezzena. La questione è arrivata in consiglio provinciale con un'interrogazione firmata da Gianpiero Passamani, Pietro De Godenz e Mario Tonina

Uno degli asini trovato morto questa mattina
Pubblicato il - 07 June 2017 - 16:22

LEVICO. Il segno dei morsi pare inequivocabile. Sarebbero stati sbranati da un branco di lupi. Stiamo parlando di alcuni asini di Malga Fratte in Vezzena che questa mattina sono stati trovati morti. La questione oggi è arrivata in consiglio provinciale con un'interrogazione firmata da Gianpiero Passamani, Pietro De Godenz e Mario Tonina rivolta alla Giunta per chiedere "che tipo di strategie preventive e difensive intende mettere in atto per tutelare l’allevamento presente all’alpeggio sui nostri pascoli alpini dall’attacco dei lupi e per garantire modalità sicure di utilizzo dei boschi da parte dei turisti in apertura della stagione estiva".

 

Già perché il luogo dove è avvenuto il fatto si trova a soli 6 chilometri da Luserna. Malga Fratte, di proprietà del Comune di Levico, ospita durante il periodo estivo più di 100 animali, tra mucche, vitelli, cavalli, asini, maiali, capre ed "è - scrivono i tre consiglieri dell'Upt - un vero e proprio paradiso per i bambini che si divertiranno a conoscere tutti questi animali in tutta tranquillità. Oltre a burro e ricotta, in questa malga viene prodotto l’eccezionale Formaggio Vezzena, realizzato con latte crudo e diventato presidio slow food".

 

"Gli animali - prosegue il testo dell'interrogazione - pascolano in modo turnato e con separazione delle categorie zootecniche per una più razionale utilizzazione del pascolo. Le vacche stanno sul pascolo anche durante la notte, e ritornano alla stalla solo per la mungitura che si esegue in una sala attrezzata. Nei pressi della malga si possono trovare diversi itinerari per delle tranquille passeggiate immersi nella natura. Queste sono le caratteristiche di Malga Fratte in Vezzena. Rappresentano un ambiente bucolico, agreste, rurale ma soprattutto sicuro. E questo è uno degli elementi che definisce, razionalmente o inconsciamente, la scelta di una location per trascorrere in serenità una breve vacanza in Trentino. Perché il Trentino è qualificato e propagandato sempre di più come luogo a Marchio Family e la sicurezza nella natura è garantita e sempre più valorizzata nelle nostre strategie di marketing. Un esempio su tutti il divieto di utilizzare i sentieri dei boschi con le biciclette da downhill".

 

Ma, purtroppo sembra che non tutte le insidie siano valutabili, prevedibili e prevenibili.

 

"Il 7 giugno alle 7 di mattina, infatti, - si legge ancora nel documento - sono stati trovati alcuni asini uccisi e sbranati da un branco di lupi nelle vicinanza di Malga Fratte. I branchi variano molto si va da due soli animali ad oltre trenta. Anche le segnalazioni relative al lupo sono state diverse, con una conferma della presenza di un gruppo familiare dei Lessini e di una coppia dell’alta val di Non. Ciò sia attraverso foto o video ripresi quasi sempre grazie a foto trappole, sia grazie al rinvenimento di carcasse di ungulati selvatici predati. Due lupi assieme sono stati ripresi anche nella zona di Folgaria ma non vi sono ancora elementi certi che possano far ritenere che si tratti di una coppia. Alcune segnalazioni sono pervenute anche dall’alta val di Fassa e dalla confinante val Badia (BZ), dove pure sono stati ripresi due lupi assieme.  Sappiamo della grande capacità di spostamento dei lupi che sono in grado di muoversi su di un territorio passando inosservati, anche perché durante le loro migrazioni non hanno bisogno di alimentarsi regolarmente. Gli spostamenti giornalieri del lupo all’interno del suo home-range sono di circa 20-50 km e l’entità degli spostamenti si raddoppia per gli individui in migrazione".

 

Si chiede, pertanto cosa intenderà fare l'amministrazione per tutelare pascoli e persone da questa che è senz'altro una minaccia per i primi e, quantomeno, una paura, per le seconde. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 March - 05:01

In Alto Adige l'Azienda sanitaria ha denunciato i partecipanti alla messa in scena dove si consiglia di utilizzare vitamina Ce D, estratti di erbe e si parla di buona respirazione e sana alimentazione mentre si mette tra virgolette la parola vaccini anti Covid. Tra loro anche il dottor Cappelletti. Il presidente dell'Ordine del Trentino: ''Decisamente stupito per una presa di posizione così contraria alle raccomandazioni che la classe medica dovrebbe dare in questa fase. Così si confonde la popolazione''

03 March - 08:54

E' successo nelle prime ore di questa mattina. Un'auto si è scontrata con il carrello e altri due mezzi sono andati a collidere per evitare di investirlo. Non ci sono stati feriti 

03 March - 08:06

L'esponente leghista ha preso il posto di Andrea Merler che si è dimesso a metà febbraio. Ad indicare il nome di Bridi è stato il collega Giuseppe Filippin ma il centrodestra nella votazione si è diviso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato