Contenuto sponsorizzato

Cercano di uscire senza pagare, tentativo di truffa ai danni del negozio Limoni di Trento

I responsabili del negozio hanno avvisato immediatamente le forze dell'ordine 

Pubblicato il - 14 settembre 2017 - 19:37

TRENTO. Tentativo di truffa ieri pomeriggio presso la profumeria Limoni di via Oss Mazzurana in centro storico a Trento. Attorno alle 17 nel negozio sarebbero entrati due ragazzi, un uomo e una donna di origine sinti, per acquistare dei dischi di cotone.

 

Arrivati alla cassa i due si sono presentati a pagare con una banconota di 50 euro. Alla richiesta da parte della commessa di una banconota di importo inferiore, essendo esiguo il costo della merce acquistata, il ragazzo ha risposto di non avere altri soldi mentre la giovane, dopo un po', ha estratto dalla tasca due euro.

 

A quel punto è nato una sorta di battibecco perchè la giovane prima di consegnare le monete da due euro avrebbe voluto indietro dalla commessa la banconota da 50 euro. Quest'ultima avendo capito la situazione ha trattenuto i 50 euro dando il resto.

 

I due giovani infastiditi hanno lasciato il negozio ma le responsabili, avendo capito che l'escamotage usato dalla giovane le avrebbe consentito di riprendersi sia i 50 euro che i due euro, ha immediatamente avvisato le forze dell'ordine.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 novembre - 10:25

Una decisione irrevocabile, non c'è spazio di contrattazione o ripensamenti. A far traboccare il vaso è stato il mancato sostegno da parte di alcuni componenti di maggioranza sulle modifiche al Prg. "Non ci interessa 'tirare a campare': non intendiamo tradire nessun elettore che ha riposto in noi e nella nostra coalizione la propria fiducia". Ora verrà nominato un commissario per traghettare il Comune a prossime elezioni

19 novembre - 05:01

C'è voluta una richiesta di accesso agli atti dell'ex assessore Michele Dallapiccola per avere quelle conferme in più, che la Provincia fin dal primo momento non ha voluto comunicare: "Da veterinario alcuni aspetti nella relazione non mi convincono: farò delle interrogazioni". Intanto sulla vicenda è silenzio da piazza Dante

19 novembre - 08:27

Tantissimi i "Grazie" arrivati in questi giorni sia in Trentino che in Alto Adige per il lavoro che stanno portando avanti da ormai tre giorni senza sosta i vigili del fuoco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato