Contenuto sponsorizzato

Coltiva marijuana, scoperto si giustifica: "Non volevo più finanziare l'Isis"

In casa di un uomo di 47 anni di Cloz è stata scoperta dai carabinieri una coltivazione di marijuana con 25 piante. Lui colto sul fatto ha spiegato che non voleva più finanziare la criminalità organizzata

Pubblicato il - 12 agosto 2016 - 13:00

CLOZ.  Colto in flagrante, con i carabinieri si è giustificato dicendo: "Ero stanco di finanziare l'Isis". E' successo a Cloz a un uomo di 47 anni, incensurato, quando nella sua abitazione le forze dell'ordine hanno scoperto che nello sgabuzzino aveva una coltivazione di piante di marijuana. Un modo, ha raccontato ai militari dell'Arma, per mettersi in proprio e non dover più finanziare la criminalità organizzata e l'Isis con i proventi della droga.  

 

L'uomo avrebbe spiegato ai carabinieri di Cles, che sono intervenuti per il controllo e per il sequestro nel corso di un'indagine per contrastare lo smercio delle droghe nella Valli del Noce, che si sarebbe servito delle indicazioni prese da internet per dare il via alla sua attività. Un'attività, va detto, di non poco conto visto che lo sgabuzzino della casa dell'uomo era stato allestito a vera e propria serra con tanto di lampade, strumenti di misurazione della temperatura e dell'umidità, ventilatori e, soprattutto, 25 piante in diversi fasi di sviluppo. Tutto il materiale è stato sequestrato dai carabinieri.

 

Nei giorni precedenti altri grammi della sostanza erano stati sequestrati dai carabinieri della radiomobile a tre minorenni e a un maggiorenne di Ton sorpresi a confezionare spinelli e segnalati al Commissariato del governo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 18:51

Le disposizioni valide fino al 15 ottobre riguardano lo svolgimento di eventi, competizioni sportive, manifestazioni, convegni, rassegne e iniziative di carattere sovra-regionale, nazionale o internazionale, previsti negli spazi chiusi o all'aperto. Se si vuole provare a organizzare qualcosa è eventualmente necessario seguire protocolli e seguire linee guida speciali

29 maggio - 21:27

Troppo gravi le ferite riportate nel tamponamento, nonostante il tempestivo intervento della macchina dei soccorsi e le successive cure in ospedale, il 67enne si è spento. Le autorità hanno già provveduto a informare l'ambasciata di riferimento per le procedure e gli iter del caso

29 maggio - 19:24

Non sono stati registrati decessi legati a Covid-19 nelle ultime 24 ore. Nessun minorenne tra i nuovi infetti. A Storo ci sono 124 casi da inizio epidemia. Complessivamente ci sono 5.429 casi e 466 decessi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato