Contenuto sponsorizzato

Frontale sulla Fricca, traffico bloccato

L'incidente è avvenuto intorno a mezzogiorno. Sul posto i permanenti di Trento, i vigili del fuoco volontari di Villazzano, i carabinieri, due ambulanze e l'automedica. Il Servizio gestione strade ha chiuso il transito veicolare per permettere i soccorsi e la rimozione dei mezzi incidentati

Pubblicato il - 11 settembre 2017 - 12:43

VILLAZZANO. Incidente frontale intorno a mezzogiorno alla Fricca e traffico bloccato lungo la strada statale 239.

 

Il sinistro tra un'Audi e una Fiat è avvenuto all'altezza del tornante poco dopo San Rocco e prima delle Novaline. Sul posto si sono immediatamente portati i permanenti di Trento con le pinze idrauliche, che non sono servite, i vigili del fuoco volontari di Villazzano, due ambulanze, una di Trentino emergenza e una della Croce bianca, e l'automedica.


Anche i carabinieri sono arrivati sul luogo dell'incidente per ricostruire l'esatta dinamica dell'evento, oltre che effettuare i rilievi del caso, mentre il Servizio gestione strade ha chiuso il traffico in entrambi i sensi per permettere le cure e la rimozione dei mezzi incidentati. 

 

I due feriti, che fortunatamente non sembrano gravi, sono stati trasportati all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 marzo - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 marzo - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

06 marzo - 15:14

Ha preso avvio il progetto pilota per effettuare l'autotest nasale nelle scuole primarie altoatesine. Dopo il no della Ripartizione italiana, sono state 11 le strutture che hanno preso parte, con 1145 bambini su 1673 testati, di cui 3 risultati positivi. L'assessore alla Salute Thomas Widmann: "Il metodo sembra funzionare"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato