Contenuto sponsorizzato

Guida con le infradito e finisce contro l'autobus

L'incidente è avvenuto intorno alle 19 a San Donà. La vettura si è scontrata contro l'autobus numero 16. Sul posto i vigili del fuoco volontari di Cognola e i permanenti di Trento con le pinze idrauliche

Pubblicato il - 25 agosto 2017 - 19:07

COGNOLA. Violento incidente intorno alle 19 a San Donà, quando si è verificato uno scontro fronto-laterale tra un autobus e una vettura.

 


 

La donna, che guidava in infradito, al volante dell'auto stava percorrendo via Cognola in direzione della collina, quando è rimasta tradita dalla traiettoria della curva, allargando troppo a sinistra, finendo per sbattere contro il bus numero 16 che scendeva verso la città.   

 

Sul posto si sono portati immediatamente i vigili del fuoco volontari di Cognola e i permanenti di Trento con le pinze idrauliche per estrarre la conducente rimasta incastrata nella vettura, oltre che i soccorsi e la polizia per i rilievi del caso, ricostruire l'esatta dinamica del sinistro e gestire il traffico che è stato deviato sulle altre strade.

 

Mentre non sembrano esserci feriti sull'autobus, la donna è stata medicata sul luogo del sinistro prima di essere trasportata all'ospedale Santa Chiara di Trento

 


 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 marzo - 18:14

Si attendono le nuove classificazioni. La curva del contagio è in crescita a livello nazionale e la prospettiva è quella di diversi cambi di zona. Il Trentino dovrebbe restare in zona arancione e la Pat conferma l'intenzione di proseguire con la didattica in presenza al 50%

04 marzo - 19:16

Nuovi riscontri alla diffusione della variante inglese in Provincia, dopo il caso dei dipendenti della Cassa Rurale della Val di Fiemme anche 15 dipendenti di una fabbrica di Trento sono stati contagiati dalla stessa mutazione. Ferro: “La variante inglese ha una grande capacità di contagio soprattutto nei luoghi chiusi”

04 marzo - 19:19

Sbarcati con un verricello di 20 metri tecnico di elisoccorso, soccorritore e medico, non è restato che constatare il decesso dell'uomo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato