Contenuto sponsorizzato

La città Trento mette il freno alla burocrazia. Un unico modulo per organizzare eventi su suolo pubblico

Si può caricare dal sito del Comune di Trento. Permetterà di rispondere ai diversi adempimento 

Pubblicato il - 13 July 2017 - 15:44

TRENTO. Stop alle perdite di tempo in giro ad uffici e pacchi di carte per chiedere autorizzazioni. Organizzare sagre, mostre, eventi musicali, concerti, eventi culturali e sociali, eventi sportivi, spettacoli vari rappresenta spesso un cammino pieno di ostacoli e spesso, chi lo deve fare, è un volontario di  qualche associazione.

 

Ecco allora che il comune di Trento ha deciso di aiutare gli organizzatori a trovare la strada giusta tra adempimenti, autorizzazioni, procedure e modulistica, introducendo un unico modello per presentare la domanda, facilmente scaricabile da internet e con tutte le spiegazioni.

 

“La semplificazione – ha spiegato l'assessore comunale Tiziano Uez – non è una cosa banale. C'è il nostro impegno per arrivare il più possibile a rispondere alle varie esigenze che ci arrivano dai cittadini. Questo è il primo passo e contiamo di andare avanti con l'aiuto di tutti”.

Già nel 2014 il Comune aveva pubblicato la Guida pratica per l'organizzazione di eventi e manifestazioni. Partendo da quest'esperienza, alla fine dello scorso anno l'assessorato alla semplificazione e la direzione generale hanno deciso di riprendere il percorso partecipativo con tutti gli attori coinvolti (servizi comunali interessati, associazioni, altri enti), per cercare di dare risposta alla richiesta di semplificazione del procedimento, anche in attuazione dei principi della riforma Madia.

 

A partire dallo scorso novembre è stata svolta un'analisi interna delle attuali modalità organizzative e procedure interessate nell'organizzazione di eventi, che ha coinvolto tutti i servizi comunali interessati, e avviato uno studio delle buone prassi a livello nazionale con la visita, da parte dell'assessore e alcuni dirigenti, di Milano e Bologna dove sono stati spiegati gli interventi portati avanti per semplificare le richieste.  A gennaio, in un focus group a cui hanno partecipato dodici rappresentanti del variegato mondo dell’associazionismo (sportivo, culturale, giovanile, sociale) sono state raccolte criticità e proposte di miglioramento, attivando poi più fronti.

 

Sempre per favorire l'organizzazione di eventi, è stata diffusa in città l'applicazione del nuovo accordo Anci Siae di settembre 2016, che prevede tariffe agevolate per eventi organizzati dal Comune o da associazioni che operano su incarico del Comune.

 

Per agevolare tutti coloro che organizzano eventi, spesso volontari, è stato promosso l'utilizzo dei servizi online Siae, abilitando il Comune alla loro fruizione e organizzando, in collaborazione coi rappresentanti Siae di Trento e del Triveneto, due corsi pratici dedicati alle associazioni, con la partecipazione di un centinaio di rappresentanti di oltre settanta associazioni.

Un percorso molto strutturato che a portato, a partire da oggi, la disponibilità sul sito istituzionale del nuovo modulo unico per l'organizzazione di manifestazioni ed eventi sul suolo pubblico del territorio comunale: uno strumento editabile per richiedere, con un'unica istanza presso un unico sportello, anche tramite posta elettronica, tutti i diversi adempimenti di competenza comunale necessari.

 

Il funzionamento è molto semplice. La domanda va presentata alla segreteria del corpo di polizia locale, ferma restando la possibilità di presentare la stessa all'ufficio parchi e giardini nel caso di manifestazioni che si svolgono su aree verdi o parchi: saranno poi queste strutture, competenti per la richiesta di occupazione temporanea del suolo pubblico, a trasmettere le ulteriori comunicazioni o istanze agli altri uffici competenti e a Dolomiti ambiente.

L'utilizzo del modulo unico è introdotto in via sperimentale, per permettere ai cittadini di testarlo e di fornire suggerimenti per un suo ulteriore miglioramento, da trasmettere a [email protected].

 

Il percorso di semplificazione prevede come prossimo passaggio l'aggiornamento e il miglioramento della versione online della guida, con la collaborazione di tutti gli enti pubblici coinvolti, per fornire ai cittadini uno strumento digitale, facilmente consultabile e completo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
24 giugno - 20:07
La Pat ha presentato un piano contro la diffusione del bostrico: l'individuazione precoce degli alberi infestati e il loro immediato abbattimento [...]
Cronaca
24 giugno - 21:27
Il fienile, dove si trovava una famiglia, è stato colpito da un fulmine. Stando alle prime informazioni una bambina di 11 anni sarebbe stata [...]
Cronaca
24 giugno - 17:47
L'assessore Tonina in Terza Commissione: "O si riuscirà a trovare una condivisione trasversale sulla costruzione di un impianto gassificatore, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato