Contenuto sponsorizzato

Lotta Studentesca, tesseramento al bar Pasi? Botto: "Non esiste autorizzazione"

Il movimento di destra ha annunciato un aperitivo per sabato al bar Pasi. L'Osservatorio contro i fascismi ci ha segnalato l'evento. E' bastata una verifica e dalla pagina Facebook è scomparsa la locandina

Pubblicato il - 05 ottobre 2016 - 17:31

“Tesseramento Lotta Studentesca – Aperitivo – Trento, piazza Pasi 2 Bar Pasi, sabato 8 ottobre alle ore 18.30” questo l'annuncio che campeggiava sul profilo Facebook di Lotta Studentesca Trento e che da qualche ora ha fatto nascere diverse polemiche.Tra le varie discussioni c'è anche quella lanciata dal post dell'Osservatorio contro i fascismi che si chiede “Ma i gestori del Bar Pasi che lasciano fare un aperitivo a questi giovani nazisti sanno chi stanno ospitando? Cosa dicono al riguardo?”


Presto detto. Walter Botto, titolare del bar Pasi, contattato telefonicamente si è detto stupito per quello che sta accadendo non essendo a conoscenza di alcun ritrovo programmato. “Io di questo ritrovo non ne sono a conoscenza – ci spiega – e mi dispiace per il clima che si sta creando. A noi non ci è stato chiesto nulla per un evento simile nel bar e quindi non abbiamo dato alcuna autorizzazione. Ora sto cercando di capire chi è stato a creare questa cosa per venirne a capo”.

 

Neanche il tempo, però,  di smuovere le acque che dalla pagina Facebook di “Lotta Studentesca Trento” l'annuncio dell'aperitivo al Pasi è stato tolto.  

 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 dicembre - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

04 dicembre - 19:11

L'assessore alla Cultura Mirko Bisesti si è incontrato in videoconferenza con il presidente del Muse Stefano Zecchi e il Cda per annunciare la volontà della Provincia di assumere parte del personale esternalizzato. Soddisfazione da parte di Alberto Pacher e del direttore Michele Lanzinger: "Scelta quanto mai opportuna. Sui lavoratori delle cooperative auspichiamo contratti migliori"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato