Contenuto sponsorizzato

Via Madruzzo, le luminarie saranno tolte la prossima settimana

Dopo le lamentele dei commercianti di via Madruzzo, l'intervento del Muse e del Comune di Trento è previsto per il 5 settembre

Di gf - 30 agosto 2017 - 13:14

TRENTO. “La prossima settimana le luminarie di via Madruzzo saranno rimosse”,  a comunicarlo è il direttore del Muse, Michele Lanzinger a seguito di alcune lamentele, riportate dal quotidiano "Il Dolomiti", che  erano arrivate dai commercianti della via che si trovavano a fare i conti con le luminarie a penzoloni sui marciapiedi diventando un pericolo per i cittadini che passeggiavano in zona.

 

“Le luminarie – spiega Lanzinger - vennero fatte il primo inverno del Muse come percorso artistico per segnalare nel primo anno di vita del museo l'accesso dal centro città e lungo i Tre Portoni. La cosa era molto piaciuta e sono quindi rimaste”.

 

Da tempo, spiega il direttore, si era pensato di togliere l'opera ed ora finalmente “le operazioni di asportazione dovrebbero iniziare il 5 settembre”.

 

L'opera era stata pensata e realizzata dall'artista Matteo Boato e Mariano Detassis. “Vedere le luminarie nella situazione in cui si trovano è un peccato mortale” aveva affermato ieri Boato contattato da “Il Dolomiti”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

21 novembre - 19:46

Per colpa del maltempo una frana si è abbattuta sulla strada che collega le frazioni di Zoldo Alto e Forno di Zoldo (dove si trova la scuola). Per questo i bambini sono stati coinvolti in una singolare avventura: aggirare la colata di fango sopra una passerella sul torrente Maé

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato