Contenuto sponsorizzato

Niente biglietto e documenti, sferra una raffica di pugni ai controllori che finiscono in ospedale

Il ragazzo era stato fermato sulla linea 8 intorno alle 14.20 all'altezza della fermata Piazza General Cantore. Arrivati in via Segantini i controllori hanno chiamato i carabinieri ma lui ha tentato la fuga. Fermato dai militari dell'Arma è stato portato in caserma

Di Luca Pianesi - 31 July 2017 - 15:50

TRENTO. Due pugni a uno, al volto e alla testa, due pugni all'altro, sul fianco e alla pancia. E' finita così, questa volta. Con l'ambulanza chiamata sul posto e i carabinieri costretti a intervenire per fermare un ragazzo. Si tratta dell'ennesimo fatto avvenuto a bordo di un autobus.

 

Solo ieri vi riferivamo del 3 bloccato alla fermata dell'Obi perché uno passeggero si rifiutava di fare il biglietto e l'autista ha dovuto sorbirsi gli insulti e le minacce di questi e dei suoi due amici. Questa volta è andata anche peggio: è finita a cazzotti.

 

La linea era la 8 quella che da Centochiavi va verso Mattarello. All'altezza della fermata di piazza General Cantore (intorno alle 14.20) tre controllori hanno chiesto a un ragazzo di origine centroafricana il biglietto. Questi ha detto di non averlo e di non volerlo fare. A quel punto i controllori non hanno potuto far altro che chiedergli i documenti per fargli la sanzione. Ma lui si è rifiutato anche di dargli quelli. Il diverbio è andato avanti fino alla fermata in via Segantini qui i tre controllori si sono divisi i compiti. Due sono rimasti col ragazzo l'altro è andato a chiamare i carabinieri.

 

Il giovane, però, con un movimento repentino ha sferrato una serie di due pugni rapidissimi al primo controllore, ad altezza testa, e di altri due pugni all'altro ad altezza busto. Immediatamente, però, è tornato il terzo verificatore con i carabinieri al seguito che hanno provveduto a bloccare il "portoghese" violento e a caricarlo in auto per portarlo in caserma. Sul posto è stata quindi chiamata un'ambulanza che, entrata nel parcheggio della Trento-Malè, ha prestato i primi soccorsi ai due controllori che sono, poi, stati portati in ospedale per accertamenti uno con ferite al volto l'altro dolorante al busto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 20:45

Il premier Giuseppe Conte spiega le principali misure contenute nel nuovo Dpcm per le festività di Natale e Capodanno: "La curva si è abbassata ma non possiamo distrarci e abbassare la guardia. Dobbiamo evitare la terza ondata"

03 December - 20:17

Sono 449 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 45 pazienti sono in terapia intensiva e 53 in alta intensità. Sono stati comunicati 239 positivi sull'analisi di 3.575 tamponi molecolari e altri 237 contagi sono stati individuati tramite 1.954 test antigenici per un totale di 476 casi nelle ultime 24 ore

03 December - 19:01

Mentre oggi la Pat ha finalmente comunicato i dati completi del contagio che mostrano come il Trentino abbia lo stesso numero (se non di più) di contagi dell'Alto Adige, come vi raccontava il Dolomiti da giorni, il presidente ha presentato i dati su Rt e ospedalizzazioni. Poi ha spiegato cosa non va delle decisioni prese a livello governativo e confermato che il weekend i negozi e centri commerciali saranno aperti in Trentino, salvo dpcm

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato