Contenuto sponsorizzato

Notte di ricerche sul San Pellegrino tra motoslitte e battipisita: disperso un americano. Lo ritrovano a Moena che dormiva in albergo

L'uomo era stato avvistato l'ultima volte alle 10 del mattino sulle piste del Col Margherita. I suoi amici hanno dato l'allarme. Sono intervenuti soccorso alpino, vigili del fuoco, carabinieri, 118, guardia di finanza. Tutti sulle sue tracce. Ma lui non c'era perché era in hotel a Moena

Pubblicato il - 12 March 2017 - 16:49

MOENA. Ha tenuto impegnati il Soccorso alpino della Val Biois e Moena, i vigili del fuoco di Belluno e Canale d’Agordo, il Soccorso alpino trentino e i militari del Soccorso alpino della guardia di finanza per svariate ore. Tutti erano alla sua ricerca dopo che era scomparso lungo le piste da sci del Col Margherita, nella zona di Falcade, ieri pomeriggio. Ad allertare i carabinieri i suoi amici che intorno alle 21 preoccupati dalla sua assenza hanno deciso di dare l'allarme. Ebbene è stato ritrovato il turista americano di 67 anni H.S.L. a cui tutti stavano dando la caccia ieri notte nella zona del San Pellegrino. Era in albergo, a Moena, che, ignaro di tutto, continuava pacificamente la sua vacanza.

 

L'uomo era stato visto per l'ultima volta dagli amici intorno alle 10 sulle piste del Col Margherita. Da quel momento in poi avevano tutti perso le sue tracce. In serata l'allarme, il via alle ricerche con carabinieri, 118, Soccorso alpino della Val Biois e Moena, pompieri di Belluno e Canale d'Agordo tutti alla caccia del disperso con motoslitte e battipista messi a disposizione dalla società di impianti. Le ricerche non riuscivano però a dare risultati fino alle 3 del mattino quando sono stati richiamati gli addetti alle casse della società degli impianti.

 

A quel punto si è riusciti a risalire all'ultimo passaggio dello skipass dell'uomo avvenuto alle 14.30 a Lusia, frazione di Moena. Mentre i soccorsi hanno continuato a cercarlo lungo le piste questa mattina si è provveduto a verificare anche negli alberghi trentini se qualcuno lo avesse visto.  Ed ecco risolto l'arcano: l'uomo stava dormendo in un hotel di Moena. Dopo la traversata da pista a pista aveva deciso di non rientrare a Falcade e di fermarsi in val di Fassa.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 novembre - 18:52
La lettera-denuncia degli attivisti dell’Assemblea Antirazzista: “I migranti che vivono a Trento sono stati messi di fronte alla scelta fra [...]
Cronaca
26 novembre - 19:07
Si è verificata una tragedia nella tragedia giovedì all'incrocio tra Corso Libertà e Corso Italia a Bolzano. L'uomo era stato chiamato in piazza [...]
Società
26 novembre - 20:38
La Fiorentina ha deciso di puntare sul Viola Park e non tornerà in val di Fassa per il ritiro estivo. Il sindaco di Moena, Alberto Kostner: "Siamo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato