Contenuto sponsorizzato

In Piazza Fiera "Europa in Festa" è un successo, ma intanto i vigili multano, per tre giorni, tutti i furgoni frigo degli esercenti

L'evento dedicato ai sapori e ai prodotti tipici di 16 diversi Paesi ha fatto registrare numeri da record. Roselli (Anva): "Peccato che per tre giorni siamo stati sempre multati. C'è stato un malinteso. Porteremo tutte le sanzioni al Comune per capire cosa fare" 

Di Luca Pianesi - 03 April 2017 - 06:20

TRENTO. Numeri da record e multe da record per l'evento Europa in Festa, la tre giorni di prodotti enogastronomici e prodotti tipici, provenienti da 16 paesi europei e sud americani, che si è tenuta, da venerdì a domenica, in Piazza Fiera, a Trento. I numeri da record si riferiscono ai 40 stand espositivi e al pubblico trentino, che ha risposto "presente" affollando i banchi del cibo (c'era solo l'imbarazzo della scelta: dalle paelle spagnole, ai wurstel tedeschi, passando per le carni alla griglia argentine, ai churrasco brasiliani) e guastandosi le birre (tedesche, ceche, irlandesi, austriache, scozzesi). Di sera in sera, infatti, è stato un crescendo di giovani e famiglie evidentemente soddisfatte della proposta. E anche di giorno la fiera è andata bene con i prodotti artigianali dei vari Paesi a farla da padroni e i dolci, dolcetti ad ingolosire bambini ed adulti

 

Insomma, tutto riuscito? Non proprio. Il cortocircuito s'è creato, infatti, tra esercenti e amministrazione. Meglio: tra esercenti e vigili urbani. "Siamo stati multati tutti i giorni, tre volte su tre - spiega Riccardo Roselli responsabile dell'Anva Nazionale, l'associazione nazionale commercio su aree pubbliche - un assurdo. I nostri rappresentanti locali di Confesercenti avevano parlato con il Comune e c'era stato assicurato che bastava avere i permessi di accesso all'area pedonale per poter lasciare i furgoni frigo dietro la piazza, dove passa l'autobus, per intenderci, a fianco alle mura. Eppure già venerdì sono venuti i vigili a dirci che non potevamo lasciare lì i furgoni. Io gli ho spiegato che se portavamo via le celle frigo potevamo anche chiudere la manifestazione. Ma niente. Ci siamo trovati tutti i mezzi multati. Ogni giorno: venerdì, sabato e domenica".

 

Multe di 86 euro che se pagate a dieci giorni scendono a 60,50 euro. Tutte ben distribuite sui tergicristalli di tutti i furgoni che, è bene specificarlo, non davano nessun fastidio al transito dell'autobus e sono stati per tutti e tre i giorni ordinatamente parcheggiati nello spazio che pensavano fosse stato loro adibito, come accaduto anche nelle passate edizioni. "Devo dire che è stato un peccato - continua Roselli - gli esercenti erano molto dispiaciuti e anche sulle casse sono quelle cose che non fanno piacere. Trento è sempre stata una città ospitale e i trentini hanno risposto alla grande in termine di presenze e partecipazione, a tutta la kermesse. Evidentemente c'è stato un malinteso. I vigili dal canto loro hanno fatto il loro dovere però adesso noi raccoglieremo tutte le multe e oggi le porteremo in Comune per capire cosa succederà. Se le annulleranno, se dovremo fare il ricorso o se non ci resterà che pagare. Speriamo che tutto si risolva in maniera civile".       

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 dicembre - 16:06
Sono stati analizzati 9.682 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 176 positivi e 0 decessi. Ci sono 60 persone ricoverate in [...]
Cronaca
03 dicembre - 14:10
Gli ordini dei medici, dei farmacisti e delle professioni infermieristiche sostengono la maratona vaccinale: "Siamo a diposizione, aderire alla [...]
Cronaca
03 dicembre - 13:04
I carabinieri del Nucleo anti-sofisticazioni hanno portato avanti numerosi controlli sul suolo nazionale scoprendo 281 tra medici e sanitari non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato