Contenuto sponsorizzato

Predazzo, partono i lavori sul ponte dell'Avisio. Saranno ultimati a gennaio

Serviranno anche per la costruzione del tratto ciclo-pedonale. Durante i lavori il traffico sarà consentito solamente a senso unico in direzione Predazzo, mentre il traffico in uscita da Predazzo verrà deviato verso il ponte in località Coste

Pubblicato il - 10 ottobre 2017 - 08:45

PREDAZZO. PArtono i lavori di sistemazione del ponte sul torrente Avisio, sulla statale 48 delle Dolomiti di Predazzo. L'intervento prevede il rifacimento dei cordoli e la sistemazione dei marciapiedi e verrà ultimato entro l'inizio del 2018.

 

"L’obiettivo - sottolinea l'assessore alle infrastrutture Mauro Gilmozzi - è duplice: mettere in sicurezza la viabilità sul ponte ma anche realizzare la sede per il futuro percorso ciclo-pedonale tra Predazzo e Ziano, un'opera attesa, che valorizzerà ulteriormente la mobilità sostenibile in questo magnifico scorcio di Trentino".

Dal punto di vista dell’impatto sulla viabilità, al fine di assicurare la fluidità della circolazione sulla rotatoria sud di Predazzo, durante i lavori il traffico sul ponte sarà consentito solamente a senso unico in direzione Predazzo, mentre il traffico in uscita da Predazzo verrà deviato verso il ponte in località Coste.

 

Ecco la descrizione dell'opera: è’ prevista la demolizione degli attuali parapetti e sottostanti cordoli e delle barriere di sicurezza metalliche; il cordolo di monte, della lunghezza di 86 m, sarà ricostruito con dimensioni 0.35x0.60m e sarà munito di barriera di sicurezza del tipo bordoponte classe H2.

 

Il cordolo di valle sarà realizzato con dimensioni 0.35x3.05m e presenterà uno sbalzo di circa 50 cm in modo da potervi eseguire una pista ciclabile di larghezza netta pari a 2.50m adeguatamente pavimentata in conglomerato bituminoso; verso la carreggiata stradale sarà protetta da barriera di sicurezza del tipo bordoponte classe H2, mentre sul lato a sbalzo è progettato un nuovo parapetto metallico.

 

La larghezza della sede stradale viene così portata a 7,50m. Il contenimento dei getti dei 2 cordoli è realizzato con una cassaforma a perdere in acciaio corten. Il progetto esecutivo è stato redatto dall’ing. Fabio Ganz e la consegna dei lavori ultimati è prevista per il prossimo gennaio.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 04:01

È stato lo stesso Fugatti ad ammettere “che non è esclusa l’impugnazione del Governo” e ancora una volta il Trentino ha scelto la via più facile, ma meno sicura, per arrivare allo scontro con il Governo. Se per impugnare l’ordinanza dell’Alto Adige (appoggiata da una legge) servirebbe un lungo e complicato ricorso, per disinnescare quella trentina basta una pronuncia del Tar

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato