Contenuto sponsorizzato

Principio d'incendio in un condominio a Grumo, evacuati dai balconi gli inquilini

Il fumo sarebbe partito dal primo piano e dopo aver attraversato il giroscale ha allertato i residenti degli altri appartamenti che hanno chiamato i soccorsi. Non ci sarebbero feriti

Pubblicato il - 19 April 2017 - 21:34

SAN MICHELE. Il fumo è risalito dal basso, probabilmente dal piano terra, e ha allertato gli inquilini dell'abitazione di Grumo in via S. Giovanni Postal che hanno così potuto chiamare i soccorsi tempestivamente evitando danni e conseguenze peggiori. Un principio di incendio si è sviluppato intorno alle 20.45 dal basso verso l'alto, in un condominio. Sul posto sono giunti immediatamente i vigili del fuoco di vari corpi anche perché diverse erano le persone intrappolate nei piani alti del palazzo.

 

Si è reso, quindi, necessario l'intervento delle autoscale e per questo sono arrivati i mezzi di Mezzolombardo e anche quello dei permanenti di Trento. Il fumo in poco tempo ha invaso il giroscale e le famiglie che abitano nei piani superiori, pur spaventate, hanno potuto evacuare i loro appartamenti, grazie all'aiuto dei vigili del fuoco, uscendo dai balconi.

 


 

Da chiarire la dinamica del principio di incendio che ha provocato tutto quel fumo. Sul posto, oltre ai pompieri, sono arrivati i carabinieri e in supporto il 118 per dare soccorso ad eventuali intossicati da fumo o feriti (che fortunatamente non ci sono stati).

 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 19:47

Sono 279 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 27 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

21 gennaio - 20:22

L'albergo su corso Rosmini nel centro storico della città della Quercia resta operativo e cerca di reggere un mercato profondamente stretto e diverso. Marco Zani: "Cerchiamo anche di mettere in rete le peculiarità della zona, la vicinanza del Monte Baldo, la Campana dei caduti e i musei, così come le tante possibilità offerte dalla Vallagarina. Ideato offerte speciali per fa lavorare anche il ristorante la sera"

21 gennaio - 17:58

Sono state registrare 26 dimissioni e 238 guarigioni. Cala il numero dei pazienti in ospedali. Analizzati oltre 4 mila tamponi. Sono state confermate 191 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato