Contenuto sponsorizzato

Scritte sui muri, per pulire le aree private il Comune paga 900 euro a intervento

L'inciviltà in città non si ferma. Per ripulire i sottopassaggi da scritte e disegni l'Amministrazione prevede circa 12 mila euro. Oggi è iniziata la pulizia del sottopasso di via Lampi 

Pubblicato il - 02 February 2017 - 18:17

TRENTO. I lavori sono partiti questa mattina e sono proseguiti per tutto il pomeriggio. E' iniziata la pulitura delle pareti del sottopassaggio di via Lampi, che collega l'area della stazione a corso Buonarroti, dalla ditta incaricata dal Comune di Trento. Nella mattinata gli addetti ai lavori si sono dati da fare per togliere i manifesti di carta attaccati ai muri con tanto di cazzuola e spugna.


Un lavoro non facile. Successivamente, le scritte e i segni fatti con le bombolette di colore in un lato del sottopassaggio sono stati ricoperti da un solvente che nel pomeriggio ha permesso di iniziare a cancellarli.

 

E' il lavoro che sempre più di frequente il Comune di Trento è costretto a fare visto i continui atti di vandalismo che si vedono sui muri pubblici e privati della nostra città.

 

Qui non si parla di graffiti, quella è arte che spesso migliora i muri invece che rovinarli. Qui si parla di vandalismo fatto non da artisti, ma da ragazzini vittima di protagonismo. Frasi senza senso o disegni incomprensibili che vanno a deturpare il centro storico e non solo.

 

Se tutto questo rovinare avviene in pochi minuti e al costo di una bomboletta, ripulire un muro ha costi ben superiori. Per quanto concerne gli spazi privati, i cittadini possono decidere di ripulirseli sostenendone i costi oppure possono scegliere di chiedere all'Amministrazione comunale di intervenire pagando circa 120 euro. Alcuni dati ci arrivano dal Comune di Trento.

 

In riferimento a scritte e disegni su pareti private, nel 2016 sono stati una trentina gli interventi realizzati con un esborso dalle casse del Comune di 22 mila euro (sforando i 20 mila euro che erano previsti a bilancio). A questi si aggiungono i 120 euro di ogni cittadino richiedente per un totale di 3 mila e 600 euro. Basta fare un po' di conti per capire che l'inciviltà di qualcuno è costata circa 900 euro ad intervento alla comunità.

 

Questo, però, non è tutto perché ci sono anche i costi sostenuti per ripulire i sottopassaggi (in 5 zone)  preventivati in circa 12 mila euro. Difficile invece registrare i lavori per rimettere a nuovo i muri pubblici il cui intervento economico non è di poco conto.


 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
segui, commenta e partecipa alle discussioni relative al tema.
vota le proposte di altri utenti o proponi le tue idee.
Contenuto sponsorizzato