Contenuto sponsorizzato

Senza biglietto e alterato, si rifiuta di dare i documenti. Portato in caserma dai carabinieri

Il fatto è successo poco prima delle 15 in Piazza Fiera. L'uomo non aveva il biglietto e i verificatori hanno chiamato i militari che lo hanno atteso alla fermata dove ha dato un po' in escandescenza ed è stato portato via

Pubblicato il - 29 August 2017 - 20:15

TRENTO. Ancora un "portoghese" beccato dai verificatori di Trentino trasporti, ancora una volta accompagnato all'uscita e preso in consegna dai carabinieri. E' successo questo pomeriggio in Piazza Fiera a Trento. La linea era quella dell'autobus 8 che da Matarello ritorna verso la città e poi si dirige su Roncafort.

 

In viale Verona, fermata "Big Center", quella sotto la questura, tre controllori sono saliti sul mezzo. Hanno verificato i titoli di viaggio di alcuni utenti e poi si sono diretti in fondo all'autobus dove era seduti due ragazzi centrafricani. Uno è risultato a posto con il biglietto, l'altro invece ne era sprovvisto ed era in evidente stato di alterazione.

 

I verificatori gli hanno chiesto più volte il titolo di viaggio e poi i documenti per fargli la sanzione. Il ragazzo, però, ha continuato a rifiutarsi. A quel punto uno dei verificatori ha chiamato i carabinieri che hanno atteso l'autobus alla fermata di Piazza Fiera.

 

Il ragazzo è sceso senza creare ulteriori problemi ma quando ha visto i carabinieri si è agitato e ha dato in escandescenza costringendoli a caricarlo in auto per portarlo in caserma. Qui è stato identificato e a questo punto gli stessi verificatori potranno quanto meno "staccare" la sanzione nei suoi confronti.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 March - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 March - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

07 March - 18:26

L'amministrazione comunale continua a respingere la semplicissima proposta volta a sensibilizzare la comunità sul rispetto delle donne e contro la violenza. Vardon Inant: ''La Giunta provinciale in questi giorni ha deciso di aderire al progetto nazionale 'Panchina rossa' coinvolgendo anche, come parte attiva, i Comuni. Torniamo a chiederla per Mazzin e a tal proposito abbiamo deciso di interpellare direttamente la Provincia''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato