Contenuto sponsorizzato

Si dimostra amico e le ruba dal conto quasi 10 mila euro. Vittima una 60enne con problemi di salute

La faccenda è accaduta nel 2014. Ora il processo nel quale il giovani dovrà rispondere di circonvenzione di incapace e appropriazione indebita

Pubblicato il - 10 ottobre 2017 - 07:28

TRENTO. Si è fatto credere un amico per poi svuotarle il conto per quasi 10 mila euro. La vittima è una donna sessantenne che, in un momento di fragilità e con difficoltà anche di salute,  è stata aggirata da un giovane straniero che ora, però, dovrà rispondere di ben due reati: circonvenzione di incapace e appropriazione indebita.

 

La faccenda risale al 2014. I due si sono conosciuti e il giovane fin da subito si era dimostrato premuroso nei confronti della donna. Quest’ultima ha creduto che l’affetto dimostrato dal ragazzo fosse sincero. Ed è proprio questo che avrebbe convinto la donna ad accettare di dare al giovane alcuni beni di valore.

 

Successivamente, però, il giovane sarebbe addirittura riuscito a farsi ospitare a casa e approfittando di un periodo in cui la 60enne era ricoverata in ospedale,  è riuscito ad appropriarsi del bancomat e del codice compiendo in alcune settimane spese che si avvicinano a circa 10 mila euro.

 

La donna, dimessa dall’ospedale, si è subito accorta di quello che stava accadendo ed ha denunciato il giovane.  A quel punto dalle forze dell’ordine sono partite le indagini  che avrebbero confermato i prelievi fatti dal giovane. La prima udienza del processo, di ieri, è stata rinviata.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 05:01

Il rischio è che tante persone che in questi mesi hanno trovato un riparo durante la notte grazie ai posti messi a disposizione dal Comune all'Ostello della Gioventù finiscano nuovamente a dormire in strada. Questa sera sarà l'ultima notte anche per gli spazi aperti nella Chiesa di Centochiavi ma potranno essere riattivati

27 febbraio - 19:34

I positivi totali di oggi sono 341 mentre i decessi sono 2 che portano il totale, da inizio epidemia a 1271 morti, 821 solo da settembre in questa seconda ondata di Covid-19. Ecco la mappa del contagio da Trento ad Ala da Pergine a Rovereto

27 febbraio - 20:20

Sono tante le voci che sabato 27 febbraio, in piazza Santa Maria, hanno ricordato Deborah Saltori, 42enne di Vigo Meano uccisa dall’ex marito. Non bisogna parlare di violenza solamente a posteriori, hanno ricordato le persone che hanno preso la parola in piazza. È necessario insistere sulla rieducazione degli uomini maltrattanti, ma anche sull’educazione dei ragazzi. “Chiediamo che i percorsi di educazione alle relazioni di genere siano riattivati”, ha domandato l’insegnante Maria Giovanna Franch, ma dalla giunta nessuna risposta

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato