Contenuto sponsorizzato

Si ribalta il trattore ma riesce a salvarsi saltando giù dal mezzo

L'incidente è avvenuto ieri mattina. Sul posto i vigili del fuoco di Cagnò e il corpo di Revò con le pinze idrauliche. Da Trento è stato inviato l'elisoccorso oltre ad un'ambulanza da Cles. Per fortuna nessuna ferita per l'uomo

Foto: Vigili del fuoco volontari Cagnò
Pubblicato il - 08 settembre 2017 - 09:45

CAGNO'. Un terribile spavento ma per fortuna nessuna ferita per l'uomo di 51 anni che a Cagnò, nella giornata di ieri, è stato coinvolto in un incidente con il proprio trattore mentre lavorava in un meleto. Grazie infatti alla propria prontezza, l'uomo è riuscito a scendere del mezzo prima che quest'ultimo scivolasse giù per un pendio.

 

Il tutto è accaduto attorno alle 10 di ieri mattina. L'uomo, come già detto, si trovava in un meleto. Il trattore stava scendendo da una “strada” creata nel prato quando, ad un certo punto, in una curva ha perso aderenza ed uscito dalla traiettoria.

 

Il 51enne, resosi immediatamente conto di quello che stava accadendo e del pericolo, è riuscito a saltare giù dal mezzo appena in tempo per vederlo poi rotolare per una cinquantina di metri.

Foto: Vigili del fuoco volontari Cagnò

L'allarme è stato immediatamente dato da altri contadini presenti sul versante opposto della zona dove è avvenuto l'incidente. Non vedendo il conducente hanno immediatamente pensato che fosse rimasto incastrato sotto il trattore.

 

 

Sono stati allertati i vigili del fuoco di Cagnò e il corpo di Revò con le pinze idrauliche. Da Trento è stato inviato l'elisoccorso oltre ad un'ambulanza da Cles. L'allarme è stato lanciato anche al soccorso alpino.

Foto: Vigili del fuoco volontari Cagnò

Alla fine però, l'elicottero è stato fatto rientrare quando era ancora lontano visto che il conducente stava bene e non era stato coinvolto nell'incidente. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 17:33

I danni da masse nevose a causa della nebbia non sono ancora del tutto visibili, ma si teme che si siano verificati grossi danni. I geologi provinciale hanno riferito di frane in val Pusteria, val Badia, valle Isarco e Bassa Atesina

18 novembre - 16:31

Il personale di Veneto strada sta monitorando il territorio colpito da diversi smottamenti. Anche la frana di Schiucaz è seguito in tempo costante dopo gli smottamenti avvenuti nelle ultime ore 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato