Contenuto sponsorizzato

Spray anti orso, la Provincia: "Purtroppo in Italia è vietato ma ci muoveremo con il ministero per la commercializzazione".

L'assessore Michele Dallapiccola condivide un'interrogazione di Claudio Civettini e spiega: "Consentirebbe a residenti e turisti una maggiore tranquillità durante le escursioni e costituirebbe un efficace strumento dissuasivo in caso di atteggiamenti aggressivi”

Pubblicato il - 24 agosto 2017 - 19:31

TRENTO. "Il dispositivo funziona ed è diffuso nel nord America", afferma l'assessore Michele Dallapiccola in riferimento allo spray anti orso, rispondendo ad una interrogazione del consigliere Claudio Civettini che chiedeva l'impegno della Provincia di Trento nell'autorizzazione al commercio.

 

Nella sua risposta Dallapiccola dice di condividere con il consigliere di Civica Trentina l’idea che l’utilizzo dello spray al peperoncino anti orso consentirebbe a residenti e turisti una maggiore tranquillità durante le escursioni e costituirebbe, soprattutto, “un efficace strumento dissuasivo in caso di atteggiamenti aggressivi da parte dei plantigradi”.

 

"Effettivamente il bear spray - prosegue in sintonia con Civettini - è un prodotto ideato in America Settentrionale a partire dagli anni ottanta del secolo scorso per garantire più sicurezza ai fruitori degli ambienti naturali dove vivono gli orsi".

 

"Il dispositivo - spiega poi -  è stato specificamente sviluppato per arrestare o limitare la portata di questi comportamenti dell’animale nei confronti dell’uomo". Dallapiccola conferma anche quel che Civettini evidenzia nell'interrogazione, vale a dire che “attualmente importazione, produzione e vendita di questo prodotto, idoneo per capacità, contenuto e durata del getto a dissuadere un orso, sono vietate sul territorio italiano”.

 

E approvando infine la sollecitazione del consigliere ad attivarsi presso il governo nazionale per richiedere la legalizzazione del bear spray, l’assessore assicura che, nonostante le risposte negative fin’ora ottenute, la Provincia continuerà ad intervenire nei confronti del ministero dell’ambiente per arrivare al risultato.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 17 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 gennaio - 15:29
Il ristoratore bolzanino Pietro Candela è passato da condividere i post del complottismo più spinto, quelli che ''la verità non ce la dicono'', [...]
Società
18 gennaio - 16:52
La Ciclovia del Garda consisterà, come detto, in un anello ciclo-pedonale attraverso Veneto, Trentino Alto Adige e Lombardia, per un totale di 140 [...]
Cronaca
18 gennaio - 16:40
Sono diverse le segnalazioni che sono arrivate negli ultimi giorni e riguardano le zone del lago di Tenno, nella frazione di Ville del Monte e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato