Contenuto sponsorizzato

Strappano la bandiera, arrestati due ragazzi altoatesini in Thailandia. Costretti a scusarsi su Youtube

Il video delle scuse e del momento in cui strappano la bandiera thailandese è diventato virale. Rischiano fino a due anni di carcere

Pubblicato il - 09 gennaio 2017 - 16:34

BOLZANO. Due giovani altoatesini in vacanza in Thailandia sono stati arrestati per vilipendio alla bandiera. Si tratterebbe di Tobia di 20 anni e di Ian di 18. Rischiano di dover comparire davanti alla corte marziale e di scontare una condanna fino a due anni di carcere.

 

 

La conferma arriva dall'agenzia di stampa Ansa che avrebbe raccolto le informazioni direttamente dalla polizia dello Stato del Sud-est asiatico. I due ragazzi sarebbero stati incastrati dalle riprese di un video di sorveglianza mentre strappavano le bandiere dello stato ospite, un reato molto grave per la legislazione thailandese.

 

Il video è stato successivamente diffuso dalla stessa polizia sui social per chiedere l'aiuto ai cittadine nel rintracciare e a fermare i due italiani. Dopo averli identificati, i militari li avrebbero arrestati all'interno della guesthouse in cui soggiornavano. I due giovani si sarebbero giustificati affermando di aver partecipato ad una festa durante la notte del sabato, di essere stati ubriachi al momento del fatto.

 

In un successivo video diffuso su YouTube, i due giovani sono all'interno della stazione di polizia e si scusano con le mani giunte al petto nel tipico modo thailandese, esprimendo il loro amore per la Thailandia: "Ci scusiamo, ci dispiace, non sapevamo che la legge proteggesse la bandiera". Il video è diventato virale e viene trasmesso in continuazione dalle emittenti televisive

 

 

La famiglia è in stretto contatto con l'ambasciata italiana a Bangkok

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

30 ottobre - 20:57

Questi alcuni commenti durante la diretta della Provincia per aggiornare il territorio sulla situazione epidemiologica. Rossi (Patt): "Fugatti deve dissociarsi subito e anche prendere provvedimenti altrimenti vuol dire che condivide"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato