Contenuto sponsorizzato

Strappano la bandiera, arrestati due ragazzi altoatesini in Thailandia. Costretti a scusarsi su Youtube

Il video delle scuse e del momento in cui strappano la bandiera thailandese è diventato virale. Rischiano fino a due anni di carcere

Pubblicato il - 09 gennaio 2017 - 16:34

BOLZANO. Due giovani altoatesini in vacanza in Thailandia sono stati arrestati per vilipendio alla bandiera. Si tratterebbe di Tobia di 20 anni e di Ian di 18. Rischiano di dover comparire davanti alla corte marziale e di scontare una condanna fino a due anni di carcere.

 

 

La conferma arriva dall'agenzia di stampa Ansa che avrebbe raccolto le informazioni direttamente dalla polizia dello Stato del Sud-est asiatico. I due ragazzi sarebbero stati incastrati dalle riprese di un video di sorveglianza mentre strappavano le bandiere dello stato ospite, un reato molto grave per la legislazione thailandese.

 

Il video è stato successivamente diffuso dalla stessa polizia sui social per chiedere l'aiuto ai cittadine nel rintracciare e a fermare i due italiani. Dopo averli identificati, i militari li avrebbero arrestati all'interno della guesthouse in cui soggiornavano. I due giovani si sarebbero giustificati affermando di aver partecipato ad una festa durante la notte del sabato, di essere stati ubriachi al momento del fatto.

 

In un successivo video diffuso su YouTube, i due giovani sono all'interno della stazione di polizia e si scusano con le mani giunte al petto nel tipico modo thailandese, esprimendo il loro amore per la Thailandia: "Ci scusiamo, ci dispiace, non sapevamo che la legge proteggesse la bandiera". Il video è diventato virale e viene trasmesso in continuazione dalle emittenti televisive

 

 

La famiglia è in stretto contatto con l'ambasciata italiana a Bangkok

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 11:09

Nel bollettino quotidiano sulla situazione Coronavirus in provincia di Bolzano, l'azienda sanitaria comunica che ci sono stati 183 nuovi casi di positività, su un numero di tamponi effettuati piuttosto basso. L'indice contagi/tamponi rimane attorno al 18%, mentre terapie intensive e ricoveri aumentano. Nella giornata di lunedì 30 novembre entra in vigore, nel frattempo, l'ordinanza che dà avvio alle riaperture

30 novembre - 10:14

Cambio al vertice della classifica della qualità della vita realizzata da Italia Oggi e Università La Sapienza di Roma. Una sorta di staffetta tra prima e seconda: quest'anno è Pordenone sul podio, seguita da Trento. Nella scorsa edizione le parti erano invertite

30 novembre - 10:19

Con Austria e Svizzera già attive o in procinto di aprire gli impianti, le regioni italiane cercano un punto di incontro col governo. Gli assessori: "La soluzione che proponiamo permette di avviare la stagione invernale con gradualità. Saremo in grado di sapere con precisione il numero degli avventori per ogni giorno e in questo modo potremo gestire al meglio l’afflusso e il deflusso agli impianti di risalita"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato