Contenuto sponsorizzato

Terremoto e maltempo, Vigili del fuoco trentini liberano l'ospedale di Atri dalla neve

Il lavoro dei soccorritori trentini prosegue senza sosta (GUARDA IL VIDEO)

Pubblicato il - 23 January 2017 - 18:32

TERAMO. Continua incessantemente l'impegno da parte dei soccorritori trentini nelle zone colpite dal maltempo e dal terremoto. Sul campo operativi ci sono uomini dei vigili del fuoco, della prevenzione rischi e cantonieri.

 

Se nella giornata di ieri sono partite dal Trentino nuove squadre per prestare aiuto e soccorso nella valanga che ha colpito l'Hotel Rigopiano, oggi c'è stato l'avvicendamento degli uomini in attività da mercoledì sera scorso. In particolare rientrano i Vigili del Fuoco delle Valli di Non e Sole e partono una decina di uomini del Distretto della Vallagarina dei corpi di Ala, Pomarolo, Rovereto e Volano.

 

Un impegno che continua dall'allerta meteo del 17 gennaio e le violenti scosse del 18 che hanno fatto partire le prime colonne mobili.

 

A offrire il proprio aiuto fin dal primo momento sono anche i Vigli del fuoco di Commezzadura che dalla propria pagina facebook raccontano giorno per giorno i lavori che vengono portati avanti per aiutare la popolazione in Abruzzo.


Tra i primi interventi i vigili sono riusciti a liberare il tetto dell'ospedale San Liberatore di Atri dove sono stati poi ospitati. Successivamente, l'impegno è proseguito sempre con l'ospedale per liberare i sotterranei allagati e le uscite di sicurezza dalla neve.


L'impegno si è poi prestato al paese di Basciano per pulire le vie interne e i bordi dei tetti delle case dalla neve pericolante.


 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
17 aprile - 19:34
Gli attivisti di StopCasteller contro la Giunta Fugatti: “Da mesi la Provincia non diffonde immagini e nasconde deliberatamente aggiornamenti [...]
Cronaca
18 aprile - 09:03
Un'operazione che ha coinvolto 12 province e in tutto sono state sequestrate  5.000 compresse, circa 150 fiale (con altrettante siringhe) e un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato