Contenuto sponsorizzato

Trovato morto Michele De Biasi, il gesto disperato di uno dei protagonisti dell'inchiesta Trento Rise-Deloitte

Il corpo rinvenuto nella notte in località Polsa di Brentonico. Era tra gli indagati dei filoni dell'indagine condotta dai pm Profiti e Silvi

Pubblicato il - 11 dicembre 2016 - 13:02

TRENTO. Il suo corpo trovato senza vita dentro un dirupo nei pressi della Polsa di Brentonico. Secondo fonti della testata regionale della Rai quello di Michele De Biasi sarebbe il gesto disperato di uno degli indagati dell'inchiesta Trento Rise-Deloitte.

 

Personaggio chiave delle indagini condotte dai Pubblici ministeri Pasquale Profiti e Alessia Silvi, De Biasi, 48 anni, era l'ex respondabile dell'ufficio legale di Trento Rise, in passato era stato anche dirigente dell'Agenzia per gli appalti della Provincia..

 

Indagini ancora aperte quelle su Trento Rise-Deloitte. Oltre ai sei filoni già passati al setaccio degli inquirenti, nei mesi scorsi la Guardia di Finanza avrebbe sequestrato molti documenti per ulteriori approfondimenti su alcune società riferibili proprio a De Biasi.

 

Per approfondimenti: 

"Il bando era stato pilotato". Chiuse le indagini sull'appalto di Trento Rise vinto da Icare (Deloitte) - Keynet 

Trento Rise - Deloitte, primo filone: chiesto il rinvio a giudizio per sette persone

 

 
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 05:01

Le esternazioni del presidente del Mart, come quella sul Covid-19 e "Il virus del buco del culo" o "L'evasore fiscale è un patriota", erano state oggetto di diverse interrogazioni da parte delle minoranze. Consiglieri bollati dal critico d'arte come "depensanti" in qualche occasione e che non ha mai mancato di rispondere, anche duramente, alle varie sollecitazioni

30 settembre - 17:05

L’assessore all’ambiente chiede una revisione della direttiva europea Habitat, per la conservazione della fauna selvatica. L’intenzione sarebbe quella di eliminare alcune tutele giudicate “eccessive”, la Pat: “Il lupo non può più essere considerato una specie a rischio estinzione”

30 settembre - 16:13

La Polizia locale ha voluto ribadire la propria posizione. Lo skateboard era dotato di motore elettrico, motivo per cui assumeva le caratteristiche di veicolo a motore per il quale il codice della strada richiede l’obbligo di immatricolazione, con rilascio del relativo certificato di circolazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato