Contenuto sponsorizzato

Una galleria chiusa per allagamento, cantine invase dall'acqua e diversi smottamenti, i danni del temporale

Nel Tesino si è abbattuto invece una forte grandinata. I Vigili del fuoco all'opera anche per rimuovere rami e detriti dalle vie di comunicazione

Di Luca Andreazza - 22 giugno 2017 - 12:28

TRENTO. Il violento temporale abbattutosi ieri sul Trentino ha messo a dura prova i vigili del fuoco e le forze dell'ordine in Provincia, costretti alle ore piccole, per diversi interventi che hanno causato diversi disagi.

Sulla collina est tra Martignano e Cognola, oltre all'incidente (Qui articolo), la macchina dei soccorsi è intervenuta per rendere la galleria nuovamente agibile, chiusa per un allagamento.


Diverse anche le operazioni in diverse cantine e scantinati invasi dall'acqua.


Nel territorio provinciale i vigili del fuoco si sono attivati anche per alcuni smottamenti.


Anche in questo caso i pompieri sono intervenuti per liberare strade e cortili.


Nel Tesino invece si registra una grandinata molto intensa e chicchi di notevole grandezza, mentre i vigili del fuoco sono all'opera anche oggi nel territorio provinciale per ripulire le vie di comunicazioni da diversi rami e detriti a causa della forza dell'evento meteorologico.


  

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 febbraio - 12:36

Continua a correre il contagio da Coronavirus in Alto Adige. Sono 350 le persone risultate positive nelle ultime 24 ore. Ancora pesante il bilancio dei decessi. Con gli ultimi 7 il numero di vittime in questa seconda fase sale a 730

26 febbraio - 10:41

E' polemica attorno alla scelta di un liceo di Thiene di dar vita a un "gruppo di confronto e scambio Lgbt". Dopo le richieste di una madre e blogger di bilanciare con "uno spazio su eterosessualità e famiglia tradizionale" è intervenuta anche l'assessora regionale all'Istruzione Elena Donazzan: "Inopportuno e forzato trattare un tema così delicato"

26 febbraio - 11:01

In Trentino Alto Adige la relazione della Dia fa riferimento a soggetti riconducibili alla criminalità mafiosa che mantengono un basso profilo al fine di sviluppare le proprie attività, principalmente incentrate sul reimpiego di capitali in attività lecite. L'’operatività di affiliati alla ‘ndrangheta è emersa in Trentino e in Alto Adige già a partire dagli anni ‘70

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato