Contenuto sponsorizzato

Doppio appuntamento con Giovanni Allevi in scena a Trento e Bolzano

Il maestro torna a calcare i palcoscenici di tutta Italia con una nuova grande tournée di pianoforte e archi nell'Equilibrium Tour. Il 16 marzo al Teatro comunale di Bolzano e il 23 marzo all'Auditorium Santa Chiara di Trento. Prevendita già attiva

Pubblicato il - 01 novembre 2017 - 18:22

TRENTO. Doppio appuntamento in Trentino Alto Adige con Giovanni Allevi che torna a calcare i palcoscenici regionali con una nuova grande tournée di pianoforte e archi: 'Equilibrium Tour', oltre 20 concerti che prendono il nome dal suo ultimo progetto discografico 'Equilibrium', in uscita per il 20 ottobre 2017.

 

L’artista sarà sul palco con il pianoforte accompagnato da tredici selezionati Archi dell'Orchestra Sinfonica Italiana il 16 marzo al Teatro comunale di Bolzano e il 23 marzo all'Auditorium Santa Chiara di Trento per una inedita e intima formazione che darà vita alle magiche note dell’ultimo album di studio di Allevi. Le prevendite sono aperte sulla piattaforma ticketone.it, ma anche al Centro S. Chiara, Radio Dolomiti, Ufficio info Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, Bazar e Promoevent a Trento, Diapason Musicpoint a Rovereto, Bazar a Bolzano, Non stop music a Merano, in tutte le librerie Athesia in Provincia di Bolzano e nelle Casse rurali in quella di Trento.

 

Allevi, in equilibrio perfetto nella sua musica tra 'compositore, pianista e direttore d’orchestra', durante il concerto assumerà col carisma e la leggerezza che lo contraddistinguono, tutti i diversi ruoli, attraverso una scaletta che vedrà alternare le atmosfere seducenti delle nuove composizioni e i brani più celebri della sua ventennale carriera.

 

L’Equilibrium Tour verrà anticipato il 15 novembre da una Première evento al Teatro dal Verme di Milano insieme all'Orchestra Sinfonica Italiana di 60 elementi. Qui verrà eseguito infatti per la prima volta in Europa, dopo la première mondiale negli Stati Uniti dello scorso 26 agosto, anche il 'Concerto per Pianoforte e Orchestra n.1', la nuova composizione con orchestra contenuta nell'ultimo album di Allevi.

 

Jeans, t-shirt, scarpe da ginnastica. È così che Giovanni Allevi va incontro al suo pubblico nei teatri più prestigiosi del mondo, dalla Carnegie Hall di New York all’Auditorium della Città Proibita di Pechino.

 

Compositore, direttore d’orchestra e pianista, ha stregato con le sue note milioni di giovani, che affascinati dal suo esempio, si avvicinano alla musica colta e all'arte creativa della composizione.

 

Da vero innovatore, il suo intento estetico è quello di gettare le basi di una nuova Musica Classica Contemporanea, dove le forme complesse della classicità inglobano contenuti appartenenti alla vita attorno a noi. Nonostante i suoi diplomi in Pianoforte e Composizione col massimo dei voti e la sua laurea con Lode in Filosofia, presenta una personalità candida assai vicina all’indole infantile, anche se a tratti emerge tutta la sua statura accademica.

 

Timidissimo e schivo sembra perfettamente a suo agio davanti le folle, con cui riesce a stabilire un dialogo profondo ed emozionale, sia alla guida di un’orchestra sinfonica che davanti al suo amato pianoforte. Il pubblico, trasversale, di tutte le età e nazionalità lo segue con instancabile entusiasmo nelle sue numerose tournée, trasformando i teatri in arene degne di una rockstar.

 

Personaggio amato e controverso, ha riportato la Musica al centro delle discussioni accademiche, anche con dibattiti dai toni accesi, ma nei suoi confronti non mancano attestazioni di stima da parte di eccellenze del mondo culturale e scientifico, come il cantante lirico Andrea Bocelli, l’étoile Roberto Bolle, l’architetto Renzo Piano, il Premio Nobel Michael Gorbaciov e lo scrittore John Grisham.

 

Grande conoscitore della cultura orientale, Giovanni Allevi ha elaborato una visione personale della musica, quale via d’accesso alle zone più profonde della psiche; l’incontro con le sue note è volto alla riscoperta della nostra identità più autentica. Per questo motivo il suo concerto è vissuto dagli ascoltatori come una vera e propria esperienza mistica.

 

L'Orchestra Sinfonica Italiana nasce dalla fusione delle esperienze classiche e liriche di alcuni tra i migliori professori d’orchestra italiani provenienti da importanti teatri nazionali. L’Orchestra Sinfonica Italiana dimostra una straordinaria versatilità e conoscenza dei linguaggi sia del repertorio classico che di quello contemporaneo, e sotto la guida del Maestro Giovanni Allevi dal 2009 ad oggi ha realizzato numerose tournées, portando in scena composizioni originali in prima esecuzione mondiale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

19 ottobre - 17:44

Sono stati analizzati 1.521 tamponi, 79 i test positivi nelle ultime 24 ore. Il rapporto contagi/tamponi si attesa a 5,2%. Ci sono 6 classi in più in isolamento a causa dell'epidemia Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato