Contenuto sponsorizzato

Il Circuito Danza del Trentino-Alto Adige fa tappa a Vezzano con “Scusa” del Collettivo Clochart

Lo spettacolo, con la regia e la drammaturgia di Michele Comite, e le coreografie di Hillary Anghileri parla dell’importanza di chiedere scusa anche quando si sbaglia

Pubblicato il - 06 dicembre 2023 - 17:12

VALLELAGHI. Nuovo appuntamento con il Circuito Danza del Trentino-Alto Adige del Centro servizi culturali S. Chiara di Trento. Domenica 10 dicembre, alle ore 17, sul palco del Teatro Valle dei Laghi di Vezzano salirà il Collettivo Clochart con Scusa, uno spettacolo che parla dell’importanza di chiedere scusa anche quando si sbaglia o nel chiedere una cortesia quando si interrompe qualcosa o qualcuno.

 

Spettacolo con la regia e la drammaturgia di Michele Comite e le coreografie di Hillary Anghileri. In scena Viviana Pacchin e Stefania Favero.

 

Per i bambini il litigio è un fatto assolutamente naturale nelle dinamiche relazionali, sono delle occasioni di crescita cognitiva, emotiva e sociale, quasi un’attività ludica endemica alle dinamiche relazionali. Essere però capaci di chiedere scusa è un aspetto che può influire sulle nostre relazioni: una piccola parola che ha il grande potere di trasformare un possibile litigio in un abbraccio o in una stretta di mano. Un semplice “scusa” e tutto si risolve per il meglio.

 

Chiedere scusa non è segno di debolezza, ma di grande intelligenza. È segno di maturità, e di capacità di prendersi le proprie responsabilità e riconoscere di aver sbagliato.

 

Le due protagoniste dello spettacolo vivranno in una carambola di divertenti dispute che si rifanno al mondo dell’infanzia, ma che spesso ritroviamo anche negli adulti. Elementi, questi, che rendono “Scusa” uno spettacolo da condividere con tutta la famiglia. Perché, in fondo, chiedere scusa può essere un gesto che rafforza l’amicizia, un rimedio contro l’odio.

 

Scusa, una parola contro migliaia di azioni. Ci sono molti modi di chiedere scusa, in certi casi vanno usati tutti, in altri ne basta soltanto uno. Così chiedere scusa può essere un gesto che rafforza l’amicizia e che chiarisce i dubbi, è un rimedio contro l’odio che aiuta a riflettere senza essere mai un segno di debolezza. Chiedere scusa è educazione saperlo fare è arte. I biglietti sono disponibili sulla piattaforma di Trentino Spettacoli (Qui info).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 febbraio - 13:20
A partire dalla serata di oggi (giovedì 22 febbraio) un'ondata di instabilità interesserà per diversi giorni il territorio portando pioggia in [...]
Cronaca
22 febbraio - 12:15
L'Organizzazione internazionale protezione animali interviene sulla vicenda di Albert Stockner, il 73enne altoatesino morto negli scorsi giorni nei [...]
Cronaca
22 febbraio - 13:00
La tragedia è avvenuta ad Ora. A scoprire il corpo del 27enne il datore di lavoro 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato