Contenuto sponsorizzato

6 posti in palio per scrivere un film insieme a professionisti e popolazione locale

Il progetto Vallə, finalista del Bando Generazioni 2023-24, mette in palio sei posti per una residenza di dieci giorni in un hotel sull’Altopiano della Vigolana, dove i candidati selezionati scriveranno insieme a professionisti e anziani del luogo un film di finzione legato ai temi dell’intergenerazionalità e dello sviluppo territoriale. Le candidature, aperte ai nati tra il 1994 e il 2005 e provenienti da tutta Italia, saranno accettate fino alle ore 12:00 del 26 aprile 2024

Di Francesco Cestari - 24 aprile 2024 - 17:22

TRENTO. Ancorché rara nelle sue manifestazioni, è forse la capacità di creare ricadute positive sul territorio la giusta lente con cui apprezzare la bontà di un progetto, che si pone l’obiettivo di stimolare innovazione sociale e che coinvolge diversi attori presenti in una comunità. Una simile esperienza la si può riscontrare nel Bando Generazioni, che attraverso la selezione dei vincitori dell’edizione 2023-24, ha dato l’impulso necessario affinchè progettualità specifiche potessero moltiplicare il proprio impatto mettendo in rete diverse realtà.

 

Dopo l’apertura del progetto di esplorazione territoriale in Sicilia alla comunità di giovani interessati, è la volta del progetto Vallə - uno dei vincitori del Bando Generazioni - che invita aspiranti sceneggiatori a una residenza artistica che si terrà dal 12 al 22 maggio 2024 sull’Altopiano della Vigolana, durante la quale i partecipanti potranno confrontarsi con esperti e partecipare alla stesura di un film di finzione.

 

Nato nel 2023 in occasione del Bando Generazioni, il progetto Vallə mira a ricreare un canale comunicativo intergenerazionale incentrato su territorio e ambiente locale. Facendo perno sulla tradizione orale custodita dagli anziani e dalle anziane di paese, fatta di principalmente di esperienze dirette e racconti tramandati, i partecipanti alla residenza collaboreranno alla stesura a più mani della sceneggiatura di un film di finzione, che sarà poi girato e post-prodotto da un gruppo di professionisti altamente selezionato sotto la guida del producer Luca Ferrara.

 

In aggiunta, durante il ritiro di dieci giorni, che avverrà nell’Hotel Alpenrose di Vattaro (TN), verranno tenuti dei laboratori formativi con la sceneggiatrice Elisa Dondi - vincitrice tra gli altri premi di rilievo internazionale del David di Donatello come miglior esordio alla regia nel 2022, e sceneggiatrice della celebre serie Netflix Lidia Poët - e con Tommaso Favagrossa, sceneggiatore, tra gli altri, di Patagonia - premiato dal pubblico al Festival di Locarno 2023 - e J’ador, miglior film al Festival di Venezia 2020.

 

In aggiunta, durante la permanenza negli spazi dell’hotel, i partecipanti potranno accedere gratuitamente alla zona spa e potranno partecipare ad altre attività di intrattenimento. Per la particolare occasione, i pranzi saranno curati da Alessio Petri, ex concorrente del talent Bake-Off Italia nella sua edizione 2022.

 

Infine, per le sceneggiatrici e gli sceneggiatori selezionati, è prevista la possibilità di valutare, in qualità di giurati Junior, i cortometraggi in concorso alla quarta edizione del festival internazionale Brixia Film Fest di Brescia.

 

Ecco che dunque, attraverso il finanziamento di un progetto specifico, come può essere il caso di Vallə, si apre l’opportunità per altre progettualità parallele di nascere e svilupparsi, andando, si spera, a creare a loro volta ricadute positive sul territorio.

Per candidarsi alle selezioni, che avverranno tra il 30 aprile e il 2 maggio, c’è tempo fino alle ore 12:00 del 26 aprile. Tra i requisiti, è richiesto lo script di un cortometraggio, il pagamento di un contributo di 18 euro. Ulteriori informazioni si possono trovare nel sito dedicato.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 maggio - 20:36
Dalle parole e gli insulti la situazione è degenerata rapidamente quando la ragazza del più giovane avrebbe estratto il telefono per filmare [...]
Montagna
17 maggio - 17:04
L'obiettivo è ambizioso: conquistare e assegnare un nome a due vette inesplorate (superiori a 5.000 metri di altezza) della Cordillera Real in [...]
Cronaca
17 maggio - 18:48
L'allarme è scattato nelle prime ore di questo pomeriggio, l'anziana è scivolata probabilmente a causa del terreno reso scivoloso dalla pioggia
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato