Contenuto sponsorizzato

La Stagione Regionale Contemporanea a Trento prosegue con la grazia e il virtuosismo di Yinka Esi Graves

La programmazione realizzata in collaborazione tra il Centro servizi culturali S. Chiara e il Teatro Stabile di Bolzano porta a Trento “The Disappearing Act”, un’opera sperimentale di flamenco, che appare come una festa–concerto ghanese

Pubblicato il - 08 febbraio 2024 - 13:15

TRENTO. Secondo appuntamento a Trento con la Stagione Regionale Contemporanea del Centro servizi culturali S. Chiara e del Teatro Stabile di Bolzano. La programmazione porta in scena, venerdì 9 febbraio (alle 20.30) sul palco del Teatro SanbàPolis il primo lavoro da solista della danzatrice londinese Yinka Esi Graves: The Disappearing Act. Lo spettacolo verrà replicato al Teatro Studio di Bolzano, alle 20.30 di domenica 11 febbraio.

 

Europeo, africano, contemporaneo, il flamenco ritrova le sue origini attraverso la grazia e il virtuosismo di Yinka Esi Graves in The Disappearing Act, il suo primo spettacolo da solista. The Disappearing Act porta in scena La Lala, un personaggio ispirato all’acrobata e artista circense del XIX secolo, Olga Brown, rappresentata nel dipinto di Degas Miss La La at Circus Fernando.

 

Con La Lala, Yinka Esi Graves, danzatrice britannica di flamenco il cui lavoro indaga i legami tra il flamenco e altre forme di espressione corporea – in particolare dalla prospettiva della diaspora africana e contemporanea – esplora l’idea di crypsis, vale a dire la capacità di un animale di evitare di essere osservato o scoperto da altri animali.

 

La crypsis può essere una strategia di predazione o un adattamento contro i predatori. I metodi includono il camuffamento, lo stile di vita notturno, sotterraneo e il mimetismo. L’esplorazione di Yinka Esi Graves – padre giamaicano e madre ghanese – trasla il concetto di crypsis alla condizione di molte donne africane, costrette ad articolare le loro resistenze alla negazione con tecniche di camuffamento e mimetismo che penetrano insidiosamente nella loro intimità. Danza e musica dal vivo riconducono alle radici nel flamenco: The Disappearing Act è un’opera sperimentale di flamenco, che appare come una festa – concerto ghanese.

 

Prossimi appuntamenti. La Stagione Regionale Contemporanea tornerà al Teatro SanbàPolis di Trento il 15 e 17 febbraio con i Motus, tra le realtà più interessanti e coraggiose del teatro italiano. La pluripremiata compagnia fondata da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò sarà impegnata giovedì 15 febbraio con "Tutto brucia", una riscrittura delle "Troiane" di Euripide, mentre sabato 17 febbraio porteranno sul palco "Frankenstein (a love story)", un progetto mostruoso composto dalla cucitura di diversi episodi e dal desiderio di ridare vita all'inanimato.

 

I biglietti disponibili in prevendita online sulla piattaforma del Centro servizio culturali S. Chiara (Qui info) oppure alle biglietterie dell’Auditorium S. Chiara e del Teatro Sociale.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 aprile - 06:01
La bufera dopo il post (poi rimosso) del Consigliere comunale a Rovereto: "L'Iran dovrebbe radere al suolo Israele". Dal commento a mettere nel [...]
Cronaca
15 aprile - 20:37
Una missione umanitaria del Ministero della Difesa e della Marina Militare che si è avvalsa della collaborazione della Fondazione Rava per [...]
altra montagna
15 aprile - 13:55
Il 25 maggio a Jesolo si potranno indossare sci, scarponi e casco per scendere su una pista lunga oltre 30 metri e fatta interamente di plastica [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato