Contenuto sponsorizzato

Tra Hong Kong e i monti del Signore degli Anelli, il leader della zincatura dei piloni è anche un po' trentino

L'azienda Bordignon group, leader del settore della zincatura a caldo, lavora alcuni tra i più importanti impianti sciistici locali, rendendo i piloni "eternamente" immuni dalla corrosione. Tra Hong Kong e i monti dei Signori degli Anelli in Nuova Zelanda, il gruppo ha allargato i suoi confini, mantenendo parte della sua produzione anche in Trentino, precisamente ad Ala

Pubblicato il - 26 dicembre 2019 - 17:17

TRENTO. A tutti (o quasi) è capitato di utilizzare almeno una volta nella vita gli impianti di risalita delle stazioni sciistiche. Di certo l'attenzione, una volta saliti sulla funivia, sarà stata concentrata sullo splendido panorama, tra cime e foreste innevate, e non sulle opere ingegneristiche che permettono di salire in quota.

 

A rendere la risalita possibile, però, sono proprio queste strutture. Ingombranti alla vista ma ormai entrate nel nostro immaginario – tanto che non ci si fa più molto caso – queste opere, con i loro enormi piloni, sono sottoposte costantemente alle bizze del clima e degli agenti atmosferici. Per questo la manutenzione diventa mezzo necessario per mantenerle sicure e funzionanti.

 

In particolare, per la corrosione provocata dal tempo esiste una soluzione messa a disposizione da un'eccellenza nazionale, che in parte ha a che fare anche con il Trentino. L'azienda Bordignon Group, leader europea dello zinco con base a Vicenza e sede a Rosà, tra i suoi servizi offre anche la zincatura dei piloni di sostegno delle funivie.

 

A San Martino di Castrozza, in Val Badia e Val Gardena, il gruppo vicentino ha lavorato le enormi strutture che sostengono le funivie contribuendo a renderle “eterne”. “Il settore neve per noi è molto importante, grazie alle collaborazioni pluriennali con aziende leader a livello mondiale – ha spiegato l'amministratore delegato Walter Bordignon – nel corso del 2019 abbiamo partecipato anche alla realizzazione della cabinovia Tongariro in Nuova Zelanda sopra ai monti resi celebri dal Signore degli Anelli. I neozelandesi la definiscono 'l'attrazione turistica più entusiasmante del Paese'”.

 

Tra le opere inaugurate, dunque, non vanta solo i rinomati impianti sciistici locali, ma anche opere di prestigio come “i sei chilometri di funivia che collegano Hong Kong con il monastero di Ngong Ping”, la “più lunga in Asia e tra le più spettacolari del mondo”. Il tutto utilizzando un processo di lavorazione unico, attraverso cui i piloni vengono pretrattati ed essicati in un forno a cento gradi e poi immersi nella vasca per la zincatura a caldo più grande d'Europa, mantenuta per 365 giorni l'anno alla temperatura di 450º.

 

Tra gli impianti di lavorazione dello zinco, con una capacità produttiva di 13mila tonnellate al mese di acciaio zincato a caldo e circa 200 persone impiegate, Bordignon Group ha sede anche nel paese di Ala. Nell'azienda leader dello zinco, c'è anche un po' di Trentino.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
17 ottobre - 13:20
Manifestazione del Patt per dire no alla Valdastico – A31 con uscita a Rovereto. Il segretario Simone Marchiori "Nessuno è mai riuscito a [...]
Cronaca
17 ottobre - 13:50
L'incidente è avvenuto poco dopo le 12 di oggi, 17 ottobre, sulla via Luna Argentea nel territorio di Dro, un ragazzo ha perso l'appiglio mentre [...]
Cronaca
17 ottobre - 13:00
Inizialmente sembrava che i portuali dovessero tornare al lavoro già da oggi (17 ottobre), ma poi il Coordinamento dei lavoratori di Trieste ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato