Contenuto sponsorizzato

Federcoop, passo indietro di Misconel che presenta le dimissioni alla presidente Mattarei

Il referente per il credito ha inviato la lettera di dimissioni da consigliere alla presidente Mattarei. Misconel: "Obiettivo delle mie dimissioni è quello di favorire una ampia riflessione sul tema della rappresentanza all’interno del credito cooperativo"

Pubblicato il - 18 gennaio 2020 - 17:22

TRENTO. "Un passo indietro per stimolare una ampia riflessione nel credito cooperativo trentino sui principali temi che riguardano il futuro delle Casse rurali". Così Marco Misconel nel motivare le dimissioni quale vice presidente in Federcoop.

 

Il referente per il credito ha inviato la lettera di dimissioni da consigliere alla presidente Marina Mattarei

 

"Ho ritenuto necessario - dice Misconel - dare un segnale forte al movimento di credito cooperativo per rilanciare il ruolo delle Casse rurali e della Federazione che le rappresenta".

 

La presidente della Federazione della cooperazione ha preso atto delle dimissioni, mentre per lunedì prossimo è previsto un consiglio di amministrazione per trattare di questo tema.

 

"Comprendo e rispetto le motivazioni che hanno portato a questa scelta radicale – spiega la numero uno della Federazione – e ringrazio il collega Misconel per l’impegno svolto fin qui con passione e competenza".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 febbraio - 05:01

Negli scorsi giorni un incontro a Mestre dove un importante esponente austriaco dell'Fpo ha riproposto l'opera che collegherebbe la Laguna alle Dolomiti, all'Austria e alla Germania: 280 chilometri che piacciono a tanti anche in Veneto 

18 febbraio - 07:55

La Corte dei Conti ha citato a giudizio la dirigente comunale Clara Campestrini. Sui finanziamenti assegnati dal Comune di Trento all'Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi ci sarebbe poca chiarezza 

17 febbraio - 19:45

I sindacati Cgil, Cisl e Uil intervengono dopo i primi dati che emergono a seguito dell'applicazione dei 10 anni di residenza quale criterio per accedere alle case Itea: -15% in termini di assegnazione e -20% nel sostegno degli affitti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato