Contenuto sponsorizzato

Posata la prima pietra a Egna del nuovo centro logistico di Würth Italia: ''Un investimento da 60 milioni per riconoscenza e perché l'Alto Adige è strategico''

La cerimonia di posa della prima pietra ha visto la partecipazione e gli interventi del presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, della sindaca di Egna, Karin Jost, e del sindaco di Termeno, Wolfgang Oberhofer. L'amministratore delegato Nicola Piazza: "Il nuovo edificio sarà a impatto 0 e pensato per impiegare energie rinnovabili"

Pubblicato il - 24 March 2022 - 20:05

EGNA. E' stata posata la prima pietra del nuovo centro logistico a Egna di Würth, azienda tedesca leader mondiale nella distribuzione di prodotti per il fissaggio e per il montaggio. "La costruzione della nuova sede proprio qui è per noi un segno di grande riconoscenza verso chi da sempre ci ospita", commenta l'amministratore delegato Nicola Piazza

 

Il nuovo centro logistico sarà inoltre eco-sostenibile e innovativo: un investimento da 60 milioni per un edificio i cui impianti di riscaldamento, condizionamento e illuminazione sfrutteranno i vantaggi dei sistemi di illuminazione a Led, degli impianti fotovoltaici e geotermici. Questi accorgimenti rendono così tutta la sede a impatto zero per quanto riguarda la climatizzazione.

La scelta di aprire un'altra sede in Alto Adige, conferma come l'azienda ritenga il territorio strategico e "rappresenta - evidenzia Piazza - la volontà di continuare ad attrarre nuove risorse e investire qui. Grazie all’approfondita conoscenza di Würth nel settore delle costruzioni e dei processi di innovazione, il nuovo edificio sarà a impatto 0 e pensato per impiegare energie rinnovabili che possano ridurne l’impatto ambientale".

 

 

Proprio in Alto Adige, i fondatori di Würth avviarono nel 1963 il business dell’azienda in Italia: una visione oggi confermata e rafforzata dalla volontà di realizzare sempre nella provincia di Bolzano il nuovo centro logistico, puntando sullo stretto legame che unisce l’impresa e il territorio altoatesino.

Nei decenni Würth si è sviluppata in modo esponenziale divenendo a oggi il partner di riferimento per i 280 mila professionisti nel mondo dell’automotive, dell’artigianato, dell’edilizia e dell’industria. Con i suoi 3 centri logistici di Egna, che è anche sede legale, Crespellano (Bologna) e Capena (Roma Nord) e, con un numero sempre crescente di punti vendita in tutta Italia (oltre 200), l'azienda è vicina ai propri clienti.

Gli oltre 3.600 collaboratori, di cui circa 2.500 tecnici venditori, offrono un supporto costante in termini di affidabilità, professionalità e competenza. L’azienda chiude nel 2021 con un fatturato di 670 milioni, avvicinandosi a una crescita a doppia cifra rispetto all’anno precedente: Würth Italia è tra le 130 aziende certificate Top Employer 2022, unica realtà aziendale altoatesina a poter vantare questo prestigioso riconoscimento.

 

La cerimonia di posa della prima pietra ha visto la partecipazione e gli interventi del presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, della sindaca di Egna, Karin Jost, e del sindaco di Termeno, Wolfgang Oberhofer.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 5 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 luglio - 10:58
In un'intervista a Repubblica il presidente della Provincia di Trento propone uno strumento che è utilizzato sulle spiagge
Montagna
06 luglio - 11:41
Alessandra De Camilli è scampata alla tragedia sulla Marmolada ed è stata ricoverata all’ospedale Santa Chiara di Trento, il compagno invece è [...]
Ambiente
06 luglio - 10:31
Dopo essere stato distrutto da una valanga a dicembre 2020 il rifugio Pian dei Fiacconi sul versante nord della Marmolada non ha più [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato