Contenuto sponsorizzato

Trentino Alto Adige la regione più cara d'Italia (una famiglia spende 3.000 in più dell'anno scorso). Bolzano, Verona e Trento il podio delle città con i rincari più alti

L'Istat ha diffuso i dati relativi ai prezzi al consumo e all'inflazione per il mese di aprile 2022 rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. L'aumento di inflazione è più alto a Bolzano, Trento e Catania

Di L.P. - 17 maggio 2022 - 16:10

TRENTO. Bolzano, Trento e Catania. Sono queste le tre città d'Italia dove l’inflazione è più elevata ed è decisamente sopra la media nazionale che resta stabile rispetto a marzo e in fortissima crescita rispetto a un anno fa (+6,9% di media). Bolzano fa registrare un +8,1%, Trento +7,5% e Catania +7,3%, mentre le variazioni tendenziali più contenute si registrano a Milano +5,2%, Reggio Emilia +5,0% e Ancona +4,8%. Questi dati sono stati tradotti dall'Unione Nazionale Consumatori che ha stilato la classifica delle città e delle regioni più care d'Italia, in termini di aumento del costo della vita.

 

In testa vi è ancora Bolzano dove l'inflazione annua, pari a +8,1%, la più alta d'Italia, si traduce nella maggior spesa aggiuntiva annua equivalente, in media, a 2577 euro, ma che balza alla cifra astronomica di 3636 euro per una famiglia di 4 componenti. Al secondo posto Verona, dove il rialzo dei prezzi del 7% determina un incremento di spesa pari a 1768 euro per una famiglia media, 2603 euro per una di 4 persone. Sul gradino più basso del podio Trento, dove il +7,5%, la seconda maggiore inflazione, genera una spesa supplementare pari, rispettivamente, a 1751 e 2602 euro annui. Al quarto posto Genova (+6,6%, 1601 e 2564 euro), poi Padova (+6,7%, 1692 e 2491 euro) e Bologna (+6,3%, +1776 e +2449 euro).

 

La città meno cara d'Italia è Ancona, con un'inflazione del 4,8% e una spesa aggiuntiva per una famiglia tipo pari a "solo" 1089 euro, 1450 per una famiglia di 4 componenti. Segue Catanzaro (+5,6%, 1100 e 1468 euro) e Reggio Calabria (+5,7%, 1120 e 1494 euro).

 

A livello regionale, ovviamente, i capoluoghi trainano il trand: la regione più costosa d'Italia, con un'inflazione annua a +7,7%, è il Trentino Alto Adige che registra a famiglia un aggravio medio pari a 2087 euro su base annua, 2989 euro per una famiglia di 4 persone. Segue la Liguria, dove la crescita dei prezzi del 6,6% implica un'impennata del costo della vita pari, rispettivamente, a 1480 e 2442 euro, terzo il Veneto, +6,5%, con un rincaro annuo di 1618 (al 2° posto come dato medio) e 2394 euro per 4 componenti. La regione più risparmiosa è la Basilicata, +5,3%, pari a 1058 e 1507 euro. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Cronaca
02 luglio - 20:41
Confesercenti del Trentino: "Ci ha lasciato Loris Lombardini: una persona dal grande cuore e dalla grande personalità"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato