immagini

Brina e galaverna fanno la loro comparsa in Valsugana

07/12/2019 - 20:12

Due fenomeni che si somigliano ma nella realtà sono ben distinti: quando si parla di brina si tratta di un deposito di ghiaccio, formato prevalentemente da granuli, che si forma su superfici che tendono a perdere calore. Affinché si verifichi servono temperature sottozero e possibilmente un cielo sereno con assenza di vento. La galaverna invece è un deposito di ghiaccio che si forma in presenza di nebbia e con una temperatura inferiore agli zero gradi centigradi, dando vita a paesaggi spettacolari che avvolgono terreno, alberi, tetti delle case, auto e altri oggetti.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 aprile - 12:15

Duro attacco del Codacons: “Diversi parlamentari stanno presentando vergognosi emendamenti per cancellare con un colpo di spugna le responsabilità civili e penali di istituzioni e strutture sanitarie in caso di omessa assistenza ai pazienti”

08 aprile - 20:37

Stime e proiezioni nazionali e internazionali si basano su dati diversi (e sottodimensionati fino a fine marzo) da quelli reali tenuti dalla Provincia. E così per Einaudi Institute for Economics and Finance la pandemia sarebbe dovuta finire a Trento due giorni fa mentre per la Facoltà di Medicina dell’Università di Washington i decessi dovrebbero terminare tra sei giorni. La certezza è che nessuno potrà bluffare sui numeri perché i rischi sono troppo alti

09 aprile - 10:59

La ricerca dimostra come attraverso i social media (con la complicità di alcune testate giornalistiche) vengano veicolate notizie che alimentano una visione dei predatori quali animali violenti, capace di orientare il pubblico amplificando le paure e talvolta creandone di ingiustificate. Gli esperti del Muse: “Così si ostacolando gli sforzi fatti fino ad ora per la conservazione di queste specie”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato