Brina e galaverna fanno la loro comparsa in Valsugana

07/12/2019 - 20:12

Due fenomeni che si somigliano ma nella realtà sono ben distinti: quando si parla di brina si tratta di un deposito di ghiaccio, formato prevalentemente da granuli, che si forma su superfici che tendono a perdere calore. Affinché si verifichi servono temperature sottozero e possibilmente un cielo sereno con assenza di vento. La galaverna invece è un deposito di ghiaccio che si forma in presenza di nebbia e con una temperatura inferiore agli zero gradi centigradi, dando vita a paesaggi spettacolari che avvolgono terreno, alberi, tetti delle case, auto e altri oggetti.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

22 settembre - 21:05

Il Partito Democrativo è la prima forza politica ma a Mosaner non basta: il sindaco uscente dovrà vedersele con la leghista Cristina Santi al ballottaggio. Mauro Malfer l’ago della bilancia

22 settembre - 19:19

Nulla da fare per Roberto Valcanover che, sostenuto dal Patt, Coesione oltre l'ordinario e Fare comunità, si è fermato al 26%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato