Contenuto sponsorizzato

Pioggia e nebbia in quota, salta la gara di coppa Europa: "Neve troppo morbida, questo avrebbe potuto causare infortuni seri"

Nebbia e pioggia hanno costretto gli organizzatori a dover annullare la seconda gara di coppa Europa in val Sarentino. Dopo l'ispezione la decisione per l'assenza delle necessarie garanzie di sicurezza per gli atleti

Di LA - 01 marzo 2024 - 11:07

S. MARTINO. Dopo il super-G di giovedì, vinto dall’italiana Asja Zenere, venerdì 1 marzo il meteo ha messo i bastoni tra le ruote agli organizzatori della coppa Europa di sci alpino in val Sarentino. Pioggia e nebbia hanno portato alla cancellazione della seconda gara in programma sulla pista Schöneben, in primo luogo per preservare le atlete da infortuni.

 

Dopo l’ispezione dei giudici, le 69 sciatrici iscritte, provenienti da dieci Paesi, non hanno dovuto aspettare a lungo una decisione. L’annullamento è stato comunicato subito dopo l’arrivo in prossimità del traguardo alla stazione a valle di Reinswald: la pioggia aveva ammorbidito la neve, inoltre su tutta la pista erano presenti banchi di nebbia e quindi non sarebbe stato garantito il servizio di elisoccorso. Le squadre hanno fatto ritorno a casa.

 

“Disputare la gara oggi era impensabile", commenta Luis Hofer, coordinatore delle gare di coppa Europa a Reinswald. "La pista era morbida e questo avrebbe potuto causare infortuni seri. La decisione da prendere è stata presto chiara. Naturalmente, come organizzatori, siamo delusi di non poter svolgere il secondo super-G. Ma la sicurezza delle atlete viene prima di tutto".

 

Si abbassa così il sipario sulla 18esima edizione di coppa Europa in val Sarentino. Giovedì il primo super-G è stato vinto dall’italiana Asja Zenere, alle sue spalle Magdalena Egger (Austria) e Isabella Pedrazzi (Svizzera). “Voglio ringraziare Reinswalder Bergbahnen per il grande sostegno nelle scorse settimane", conclude Hofer. "Ringrazio anche i nostri altri partner, come l’Ufficio Commercio e servizi e l’Ufficio Sport della Provincia di Bolzano, il Comune di Sarentino, la Cassa Raiffeisen Sarentino e le aziende Moser Bau, Amonn Office e Technoalpin. Grazie anche ai nostri tanti volontari, senza i quali non potremmo realizzare questo evento. Arrivederci al prossimo anno”.

 

Una stagione complessa per il calendario dello sci alpino a causa delle difficoltà legate alla carenza di neve, alle temperature elevate oppure alle abbondanti nevicate che non hanno permesso di garantire la sicurezza degli atleti. Negli scorsi giorni a saltare le tappe di coppa del mondo in val di Fassa.

 

A San Pellegrino oltre 150 addetti, cinque mezzi battipista e moltissimo impegno per ripristinare la pista e rimuovere la neve ma nonostante caparbietà, passione e professionalità non è stato possibile svolgere le due gare di superG di coppa del mondo femminile (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 aprile - 11:06
Ad essere predati alcuni capi di ovini e un'asina. Il sindaco di Rotzo Luciano Spagnolo: "Necessario trovare soluzioni condivise sia a livello [...]
Economia
20 aprile - 09:41
Dal 2010 e al 2023 il settore ha perso 764 negozi di cui 134 nel solo 2023. I consiglieri Michela Calzà e Alessio Manica chiedono [...]
Società
20 aprile - 06:01
La presidente di Upipa Michela Chiogna: "Quella che emerge è una risposta non ancora sufficiente. Contributo integrativo provinciale di due [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato