Contenuto sponsorizzato

Da Moranduzzo a Loss, da Filippin ai consiglieri uscenti, la Lega presenta la squadra per Trento. Bisesti: ''Noi pronti e competenti''

La lista sarà guidata dai sei consiglieri comunali uscenti. Ci sarà poi la candidatura del consigliere provinciale Devid Moranduzzo e il ritorno dell'architetto Giuseppe Filippin. Capolista l'onorevole Martina Loss: "Questo centrosinistra è un gruppo stanco e diviso che non ha amministrato in maniera costruttiva questa città e che tenta di reinventarsi con una nuova facciata mentre in realtà dietro sono sempre gli stessi"

Di G.Fin - 08 agosto 2020 - 19:48

TRENTO. “Siamo persone che non sognano cose impossibili ma che guardano nel concreto quello che hanno bisogno  i cittadini che incontriamo, i nostri vicini di casa, i nostri figli e nipoti. Consapevoli che le scelte che faremo oggi saranno importanti per il futuro”. Il segretario della Lega – Salvini Trentino, Mirko Bisesti,  lancia la squadra di persone che saranno in lista alle prossime elezioni comunali. Una squadra fatta di uomini e donne provenienti dal mondo del volontariato, delle imprese, della ricettività e da tanti altri mondi.

 

“Abbiamo candidati forti – ha continuato Bisesti – donne e uomini convinti, competenti capaci di dare una mano al nostro candidato sindaco Andrea Merler e riusciremo a far ripartire questa città”.

 

Forza ed esperienza sono le caratteristiche che il segretario ha voluto sottolineare per la lista presentata sia per il Consiglio comunale che per le varie circoscrizioni. “Abbiamo l'esperienza – ha continuato – che in altri posti invece manca e anche la voglia sana di mettersi in gioco e di metterci la faccia. La nostra determinazione farà la differenza”.

 

Non è mancato poi un attacco al governo formato da M5s e Pd e alla recente decisione di impugnare la legge provinciale sulle aperture domenicali. “Dimostra come dall'altra parte abbiano una visione di società completamente diversa dalla nostra”.  Ad intervenire sul palco alcuni dei consiglieri comunali uscenti a partire da Martina Loss che, in caso di elezione, si è detta disponibile a mantenere sia la carica di onorevole che quella di consigliera comunale come sta già facendo oggi. “E' consentito dalla legge – ha spiegato – ed è importante che ci sia un collegamento tra l'istituzione più alta rappresentata dal Parlamento e il territorio. Come già fatto, comunque, la scelta verrà presa dal segretario”.

Dalla consigliera Loss l'attacco all'attuale maggioranza di centrosinistra definita un “gruppo stanco e diviso che non ha amministrato in maniera costruttiva questa città e che tenta di reinventarsi con una nuova facciata mentre in realtà dietro sono sempre gli stessi”.

 

A prendere la parola anche la capogruppo Bruna Giuliani, che ha ricordato l'impegno dell'intera squadra in Comune e le battaglie portate avanti in questi anni e infine anche il consigliere provinciale Devid Moranduzzo “contento di dare il mio contributo in aiuto a tutta la lista” ha spiegato.

Capolista sarà l'onorevole Martina Loss, consigliera comunale uscente e a seguire ci saranno tutti gli altri colleghi che già oggi siedono tra i banchi di palazzo Thun, dalla capogruppo Bruna Giuliani, il segretario organizzativo Gianni Festini Brosa, Vittorio Bridi, Claudia Postal, Stefano Osele. Accanto a loro oltre alla candidatura di servizio di Devid Moranduzzo, anche un ritorno nelle squadra leghista: quello dell'architetto Giuseppe Filippin, già candidato sindaco in passato ed ex consigliere provinciale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 12:57

Il presidente del Mart Vittorio Sgarbi presenterà in conferenza stampa alla Camera un nuovo strumento tecnologico capace di fermare il virus sfruttando le particelle d'argento. "Membrana culture" è una pellicola che si può applicare alle superfici e che non necessita di interventi umani per essere sanificata. "Al museo di Rovereto la prima sperimentazione in Italia. Così i visitatori possono visitare in sicurezza"

29 novembre - 19:28

Museo di scienze naturali dell'Alto Adige, Eurac e Unitn insieme per studiare i grandi carnivori, anche in relazione con le attività outdoor. L’esperta: “Gli animali sanno bene dove e quando passano le persone, limitando di conseguenza gli spostamenti nelle ore intensamente frequentate da escursionisti e corridori”

30 novembre - 13:12

La denuncia arriva dai consiglieri del Patt Paola Demagri, Ugo Rossi e Michele Dallapiccola: ''Oggi per una questione fra l’altro nota già da qualche mese, il medico oncologo lascia il servizio del quale se ne occupava da più di due anni e l’Assessorato alla Salute in controtendenza con quanto sempre dichiarato acconsente alla chiusura di un servizio irrinunciabile, quale è il Dho, anche se forse temporaneamente''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato