Contenuto sponsorizzato

''In Trentino è più comodo e conveniente allinearsi e adeguarsi, noi non ci stiamo. Siamo persone libere e vogliamo far valere le nostre idee''

Il candidato sindaco per Trento di Onda Civica Filippo Degasperi quest'oggi ha presentato la sua lista di candidati per le elezioni comunali del 20 e 21 settembre. Una lista formata da 39 persone che mette insieme figure uscite dal Movimento Cinque Stelle e volti nuovi alla prima esperienza

Di Claudia Schergna - 29 agosto 2020 - 13:05

TRENTO. “In Trentino è più comodo e conveniente allinearsi e adeguarsi piuttosto che far valere le proprie idee e la propria libertà di pensiero ed espressione. Noi però lo facciamo. Non ci presentiamo con promesse ma con quello che abbiamo già fatto, che dimostra quello che faremo”. Così ha esordito il candidato sindaco di Onda Civica Filippo Degasperi che quest'oggi ha presentato la sua lista di candidati per le elezioni comunali del 20 e 21 settembre. Una lista formata da 39 candidati, che mette insieme figure uscite dal Movimento Cinque Stelle e volti nuovi alla prima esperienza. Tra i primi l’attuale consigliere comunale uscente Andrea Maschio, il consigliere circoscrizionale per Gardolo David Conotter e il consigliere circoscrizionale Oltre Fersina Andrea Zanetti.

 

“La prima cosa che mi sono sentito dire entrando in consiglio provinciale è stato ‘Impara da noi’. Ma loro che cosa facevano, stavano lì a scambiarsi poltrone - ha raccontato Andrea Maschio, in Comune negli ultimi 5 anni -. Noi non faremo come l’attuale sindaco che decide da solo cosa fare e di cosa discutere. Noi ascolteremo il consiglio comunale, con massimo rispetto per le minoranze”. “Personalmente credo bisognerebbe investire nel turismo, magari offrendo dei bonus per l’occupazione dei suolo pubblico a nuove attività - ha incalzato il candidato Franco Mazzetto, che lavora da sempre nel settore della ristorazione -. Un altro punto cruciale è la lotta al degrado. Non è possibile che ci siano zone di Trento in cui una famiglia non può passeggiare”.

 

Guardando poi verso Piazza Dante, dove ogni sabato di svolge il mercato contadino, Mazzetto ha concluso: “Dovrebbero esserci più eventi come questo per far vivere le zone degradate”. Porta poi la sua esperienza come consigliere circoscrizionale di Gardolo David Conotter: “Ho risolto le code a Spini di Gardolo e ho fatto passare la mozione per l’asfalto fono-assorbente in Via Brennero. Poi altre mozioni non sono state passate, non per mancanza di merito, ma perché erano state proposte da me”. A tal proposito è intervenuto Andrea Zanetti, ricordando l’urgenza di riformare le circoscrizioni: “C’è bisogno di un cambiamento netto. Le assemblee devono essere aperte al pubblico”.

 

Ha preso poi parola una candidata alla sua prima tornata elettorale. “In quanto psicologa ho a cuore il benessere della popolazione - ha detto Ilaria Fabiano -. Mi sono candidata con Onda Civica perché condivido i loro valori di libertà di pensiero e apertura. Puntiamo a realizzare luoghi di aggregazione, come biblioteche e associazioni culturali, e a prevenire il disagio, sia nelle scuole che nella comunità”. Per quanto riguarda i trasporti pubblici ha parlato Fabrizio Lilliu, autista di Trentino Trasporti: “Va potenziato il servizio, non solo per studenti e anziani ma anche per i turisti. Puntiamo a sfruttare la navetta che collega il parcheggio Zuffo al centro, in modo da diminuire il traffico in città”.

 

“Trento ha bisogno di lavorare sulla cultura per attrarre turisti - ha concluso Arturo Osti, il celebre librario itinerante trentino, proprietario della rivendita ambulante ‘L’isola di Arturo’-. Trento è già turistica, non come qualcuno vuole farci credere, e investendo nella cultura lo sarà ancora di più”.

 


Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 20:45

Il premier Giuseppe Conte spiega le principali misure contenute nel nuovo Dpcm per le festività di Natale e Capodanno: "La curva si è abbassata ma non possiamo distrarci e abbassare la guardia. Dobbiamo evitare la terza ondata"

03 December - 20:17

Sono 449 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 45 pazienti sono in terapia intensiva e 53 in alta intensità. Sono stati comunicati 239 positivi sull'analisi di 3.575 tamponi molecolari e altri 237 contagi sono stati individuati tramite 1.954 test antigenici per un totale di 476 casi nelle ultime 24 ore

03 December - 19:01

Mentre oggi la Pat ha finalmente comunicato i dati completi del contagio che mostrano come il Trentino abbia lo stesso numero (se non di più) di contagi dell'Alto Adige, come vi raccontava il Dolomiti da giorni, il presidente ha presentato i dati su Rt e ospedalizzazioni. Poi ha spiegato cosa non va delle decisioni prese a livello governativo e confermato che il weekend i negozi e centri commerciali saranno aperti in Trentino, salvo dpcm

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato