Contenuto sponsorizzato

Da Maestranzi a Ducati, Carli presenta i candidati di 'Rinascimento Trento': “Il nome della nostra lista guida il nostro agire politico”

La presentazione dei candidati è avvenuta sul Doss Trento alla presenza dei quattro capilista: Dario Maestranzi, Daniela Fronza, Martina Margoni e Massimo Ducati. Il candidato sindaco: "Trento ha tutte le carte in regola per essere una città ideale da un punto di vista sociale ed economico: mettendo la persona con la sua dignità al centro di ogni azione amministrativa e di programmazione"

 

 

Di Marianna Malpaga - 05 settembre 2020 - 16:15

TRENTO. Un nome, un programma. “È il nome della nostra lista il faro che ci guida in questa campagna elettorale e ci guiderà nel nostro agire politico quotidiano”, spiega Marcello Carli, candidato sindaco alle elezioni comunali di Trento per la coalizione “Rinascimento Trento”, nella cornice del Doss Trento, in occasione della presentazione dei candidati in lista. “Vogliamo far rinascere Trento, che vuol dire espanderne talenti e potenzialità culturali, ambientali, sociali ed economici”, aggiunge.

 

Erano presenti all’incontro anche i quattro capilista della coalizione: Dario Maestranzi, consigliere uscente e delegato allo sviluppo della montagna, Daniela Fronza, Martina Margoni e Massimo Ducati.

 

Carli ha insistito sul gap di crescita che divide Trento e Bolzano. Anche se sono geograficamente vicine, Bolzano supera infatti Trento quanto a benessere economico e, secondo Carli, questo “non è ammissibile”. “Le province di Bolzano e Trento avevano un Pil pressoché uguale vent’anni fa – ricorda -. Oggi invece il Pil della provincia di Trento ammonta a 19 miliardi di euro, mentre quello di Bolzano a 22,5. Questo, in termini monetari, si traduce in una ricchezza di Bolzano di 3,5 miliardi in più a fronte – è bene ricordarlo – di 20 mila abitanti in meno”.

Un altro punto affrontato è la centralità della dignità della persona nel programma elettorale di “Rinascimento Trento”, che comprende la lista civica Rinascimento Trento – Carli sindaco, Agire per il Trentino di Claudio Cia e Democrazia Cristiana. In un video pubblicato su Instagram il 16 agosto, Carli ha affermato che il suo sogno è quello di “far diventare Trento una città ideale dal punto di vista sociale” e che, mentre “ai tempi dell’Umanesimo la città ideale era soprattutto un concetto urbanistico”, oggi è la dimensione sociale a dover tornare al centro. “Trento – ribadisce al Doss Trento – deve rinascere, alzarsi in piedi e correre veloce tenendo per mano tutti i suoi cittadini e tutte le sue imprese verso un futuro di crescita”.

 

La civica Rinascimento Trento, guidata da Dario Maestranzi, ha presentato i suoi cavalli di battaglia: la funivia del Bondone, l’interramento della ferrovia, il potenziamento delle Albere, l’attenzione a sicurezza, salute, solidarietà e sviluppo sostenibile, e il miglioramento dei servizi burocratici. Inoltre – non da ultimi – il risanamento dall’area Soli e carbochimica, su cui realizzare un grande centro congressi internazionale per diversificare il turismo e intercettare un mercato non ancora valorizzato a livello regionale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 11:02

Il Governo ha affrontato con fermezza le Regioni: confermate quasi tutte le disposizioni presenti nella bozza. Fra le attività sospese ci sono palestre, piscine, centri benessere, ma anche spettacoli e sale slot. Non è previsto nessun lockdown ma si “raccomanda” di evitare gli spostamenti non necessari

25 ottobre - 10:35

Di fronte all'aumento dei positivi e alle tante segnalazioni che arrivano ai medici di famiglia, il contact tracing sta perdendo di efficacia. L'Apss : "Risalire all'origine del contagio risulta più difficile. La nostra azione diventa più generale. Entro fine settimana prossima cambieremo strategia". E sul fronte scuola, cambia anche il protocollo: "Nelle superiori più probabilità di contagio. Scelta basata su dati e prove sul campo"

25 ottobre - 09:53

E' successo a Tenna ieri sera pochi minuti prima delle 22. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco permanenti di Trento e quelli di Pergine. Ci sono altri due feriti gravi trasportati in ospedale 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato