Contenuto sponsorizzato

Sergio Divina nominato a Roma nuovo vicepresidente dell'Istituto Italiano per l'Asia

Già senatore e consigliere provinciale per la Lega Nord, è stato recentemente candidato alla presidenza della Provincia di Trento con il supporto di tre liste, senza però ottenere i voti necessari per entrare in Consiglio

Di Alissa Claire Collavo - 11 febbraio 2024 - 18:51

ROMA. Il consiglio di amministrazione di ISIA – Istituto italiano per l'Asia, nel corso della riunione dello scorso 6 febbraio, ha nominato Sergio Divina nel board dell'Istituto, conferendogli l'incarico di Vice Presidente.

 

Soddisfazione è stata espressa – si legge nel comunicato – da parte del Presidente Mario Morgoni e del Segretario Generale Domenico Palmieri oltre che dai soci consiglieri Antonio Loche e l'avvocato Franco Carlini.

 

“Il Sen. Divina con la sua esperienza, competenza e disponibilità, contribuirà all’ulteriore crescita dell’Istituto'', ha dichiarato il Segretario Generale Palmieri.

 

Divina è stato senatore dal 2006 al 2018, durante la XV, XVI e XVII legislatura, ricoprendo cariche nelle commissioni Difesa ed Esteri ed essere stato membro dell'Osce.

 

Dal 2008 al 2013 è stato inoltre Presidente della Commissione di controllo sui prezzi e le tariffe al Senato.

 

L'Istituto italiano per l'Asia è stato fondato nel 1975 su iniziativa del senatore Giulio Orlando, allora ministro del Commercio Estero nel governo presieduto da Aldo Moro, e del professor Antonio Priori, docente di lingua cinese presso l'Università degli Studi di Roma.

 

L'Istituto – si legge ancora nella nota – “si propone di promuovere studi e ricerche sui temi culturali ed economici che coinvolgono Italia, paesi del bacino del Mediterraneo e del Medio ed Estremo Oriente; di favorire e consolidare la cooperazione culturale, politica ed economica; di coltivare relazioni diplomatiche internazionali attraverso le quali migliorare la reciproca conoscenza tra l’Italia e i paesi dell’area asiatica, contribuendo così al superamento dei gap culturali che spesso costituiscono un limite alla cooperazione ed all’interazione socio-economica”.

 

Tra i collaboratori che hanno prestato servizio all'ISIA, nelle commissioni bilaterali delle “Associazioni di Amicizia e Cooperazione” che interessano l'Italia e i singoli Paesi asiatici, del Medio Oriente e i membri della Lega degli Stati Arabi, alcune tra le personalità politiche più prestigiose del nostro Paese quali Giulio Andreotti, già Presidente del Consiglio dei Ministri (Associazione Italia – Siria), Ciriaco De Mita, già Segretario politico della Democrazia Cristiana (Associazione Italia – Repubblica Popolare cinese), Gianni De Michelis, già Ministro degli Affari Esteri (Associazione Italia – Algeria), Lamberto Dini, già Presidente del Consiglio dei Ministri (Associazione Italia – Egitto)e Sergio Mattarella, attuale Presidente della Repubblica Italiana, allora membro del Parlamento (Associazione Italia – India).

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
03 marzo - 09:05
“Sembra che non ci si renda conto dell’urgenza del problema. Ci sono circa mille anziani in attesa di un posto. E la politica tende a rinviare. [...]
Cronaca
03 marzo - 09:39
A Torre Mirana, un reportage sociale a cura di 7 fotografi trentini racconta l'impegno quotidiano di oltre 700 volontari nel contrasto allo spreco [...]
Cronaca
03 marzo - 10:23
Sulla dinamica esatta di quello che è successo sono in corso le verifiche da parte delle forze dell'ordine. Sotto shock  i genitori e i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato