Contenuto sponsorizzato

Nuovo bando per la Fondazione Vrt: 250 mila euro destinati alla governance femminile

Per ciascun progetto, il contributo massimo è di 25 mila euro; Fondazione Valorizzazione della ricerca trentina sosterrà per questo Bando massimo 10 progetti per un importo omnicomprensivo massimo di 250 mila euro

Pubblicato il - 08 marzo 2021 - 15:16

TRENTO. La Fondazione per la valorizzazione della Ricerca Trentina ha pubblicato il 2° bando Next Generation 2021. L’obiettivo, in linea con i precedenti, è di agevolare, incentivare ed implementare l’applicazione di tecnologie, brevetti, invenzioni, know-how e competenze sviluppati nell’Università di Trento e negli altri Centri di ricerca trentini. Particolare attenzione sarà rivolta in questo secondo bando a tutti i progetti con governance femminile: un segnale importante, lanciato oggi 8 marzo, Festa internazionale delle Donna.

 

I beneficiari del 2° bando di Fondazione Vrt sono Centri di ricerca pubblici e privati trentini, Università di Trento e relativi dipartimenti, Spin off e startup con sede legale o operativa nella Provincia di Trento e con data di costituzione posteriore all’1.1.2020.

 

Per ciascun progetto, il contributo massimo è di 25 mila euro; Fondazione Valorizzazione della Ricerca Trentina sosterrà per questo Bando massimo 10 progetti per un importo omnicomprensivo massimo di 250 mila euro.

 

Dal 2020 a oggi, Fondazione Vrt ha lanciato 6 bandi, così da consentire l’accelerazione delle eccellenze scientifiche tecnologiche sviluppate in Trentino in grado di generare un impatto misurabile per salute, ambiente, cultura e turismo. Ai bandi hanno risposto 180 candidature che hanno portato al finanziamento di 32 progetti di ricerca.

 

La sfida che Fondazione Vrt si trova ad affrontare è quella di attivare un meccanismo virtuoso che consenta di aiutare la ricerca scientifica e tecnologica trentina all’avanguardia, ad impatto e ad elevata utilità sociale nel lungo periodo per le persone.

 

Questo principio guida Fondazione Vrt nel creare un percorso altamente efficace e selettivo che rappresenta un’opportunità, in termini di finanziamento e di visibilità, per le eccellenze della ricerca scientifica e tecnologica Trentina.

 

“La ricerca - spiega Stefano Milani, presidente di Fondazione Vrt - è centrale per lo sviluppo di un Paese e di un territorio. In un contesto fortemente condizionato dalla pandemia abbiamo deciso di innovare anche il sostegno alla ricerca, sulla base di criteri semplici ma improntati a garantire il massimo impatto sulle persone. Una volta lanciato il bando, i candidati hanno mediamente un paio di settimane per presentare le domande e quelli selezionati ottengono il finanziamento altrettanto velocemente".

 

Il termine per la presentazione dei progetti è fissato al 19 marzo 2021 alle 12. Maggiori informazioni e per richiedere copia del bando, i candidati possono scrivere all'indirizzo e-mail fondazione@fondazionevrt.it.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 13:35
Con una mail indirizzata “a tutto il personale provinciale (compresi direttori e dirigenti)” la Provincia cerca 120 volontari per seguire le [...]
Cronaca
29 novembre - 13:03
Non è ancora stata precisata la causa del decesso, se sia collegato a un incidente oppure a un malore. I soccorsi sull'Etna sono stati ostacoli e [...]
Cronaca
29 novembre - 13:56
Si moltiplicano le segnalazioni e dopo il caso in Val di Non e quello a Bolzano oggi sono arrivate le denunce per altri due studi, uno in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato