Contenuto sponsorizzato

Università, dati Ocse: Collini "Laureati preparati ma il mercato del lavoro non funziona bene"

Il rettore dell'Università di Trento ha commentato gli ultimi dati Ocse. Per Collini "Il nostri sistema universitario con pochi finanziamenti riesce però a fare molto in termini di qualità della ricerca e di formazione"

Foto ©Alessio Coser per UniTrento
Di gf - 12 ottobre 2017 - 17:40

TRENTO. In Italia ci sono pochi laureati e quelli presenti oltre ad essere poco preparati nelle competenze di base scelgono aree per nulla appetibili dal punto di vista lavorativo. E' un giudizio molto severo quello che nei giorni scorsi è arrivato dall'Ocse sulla situazione universitaria italiana.

 

“Un giudizio che non possiamo considerare rivolto al sistema universitario italiano ma un giudizio sull'Italia” è il commento arrivato oggi dal rettore dell'Università di Trento, Paolo Collini.

 

“L'Italia è un paese che spende poco per l'università – spiega Collini – a differenza ad esempio della Germania dove la spesa in questo settore è doppia rispetto la nostra. Il nostro sistema universitario, però, con poco riesce a fare molto in termini di qualità della ricerca oltre che nella formazione”.

 

Il problema, quindi, non si deve cercare all'interno degli atenei italiani ma non sistema lavorativo.

 

“Non è l'Università che non prepara bene – spiega il rettore – ma c'è un mercato del lavoro che non funziona bene e in questi anni la situazione è peggiorata. L'Italia ha pagato più di altri in termini di occupazione giovanile. Il nostro sistema ha tutelato gli adulti e siccome la torta non è grande qualcuno è rimasto fuori e questi sono stati i giovani ”.

 

La nostra università, insomma, ha altri problemi ma non quelli sulla formazione delle persone. “Ci sono altri problemi – conclude Collini – a partire dalla governance, che comunque nel tempo sono diminuiti e che soprattutto riguardano il sistema Paese”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 06:01

L'assessora conferma: ''Abbiamo chiesto all'azienda una valutazione sulla nuova organizzazione. E' necessario capire i risultati della sperimentazione per eventualmente rimodulare e rivalutare i modelli''. E in Apss si pensa a dove recuperare risorse. Primo tema da discutere i punti nascita periferici a fronte di cronicità e vecchia veri temi del prossimo futuro

24 maggio - 18:59

Viene da chiedersi cosa avrebbero fatto i membri della giunta se le signore fotografate da Ivan Cristoforetti e messe su Twitter con frasi del tipo ''gran figueria'' o ''festa della prugna'' fossero state loro parenti. O se oggetto degli insulti (per i quali è stato bannato da molti) lanciati dallo stesso braccio destro di Spinelli fossero state persone a loro vicine. Forse avrebbero capito che questo è proprio quel tipo di comportamenti che nelle scuole ai nostri figli cerchiamo di spiegare che è sbagliato

24 maggio - 15:52

Sul retroscena svelato oggi da Il Dolomiti i consiglieri provinciali Filippo Degasperi e Giorgio Tonini hanno già presentato due interrogazioni. "Dalla Giunta dichiarazioni confuse''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato