Contenuto sponsorizzato

Università, dati Ocse: Collini "Laureati preparati ma il mercato del lavoro non funziona bene"

Il rettore dell'Università di Trento ha commentato gli ultimi dati Ocse. Per Collini "Il nostri sistema universitario con pochi finanziamenti riesce però a fare molto in termini di qualità della ricerca e di formazione"

Foto ©Alessio Coser per UniTrento
Di gf - 12 ottobre 2017 - 17:40

TRENTO. In Italia ci sono pochi laureati e quelli presenti oltre ad essere poco preparati nelle competenze di base scelgono aree per nulla appetibili dal punto di vista lavorativo. E' un giudizio molto severo quello che nei giorni scorsi è arrivato dall'Ocse sulla situazione universitaria italiana.

 

“Un giudizio che non possiamo considerare rivolto al sistema universitario italiano ma un giudizio sull'Italia” è il commento arrivato oggi dal rettore dell'Università di Trento, Paolo Collini.

 

“L'Italia è un paese che spende poco per l'università – spiega Collini – a differenza ad esempio della Germania dove la spesa in questo settore è doppia rispetto la nostra. Il nostro sistema universitario, però, con poco riesce a fare molto in termini di qualità della ricerca oltre che nella formazione”.

 

Il problema, quindi, non si deve cercare all'interno degli atenei italiani ma non sistema lavorativo.

 

“Non è l'Università che non prepara bene – spiega il rettore – ma c'è un mercato del lavoro che non funziona bene e in questi anni la situazione è peggiorata. L'Italia ha pagato più di altri in termini di occupazione giovanile. Il nostro sistema ha tutelato gli adulti e siccome la torta non è grande qualcuno è rimasto fuori e questi sono stati i giovani ”.

 

La nostra università, insomma, ha altri problemi ma non quelli sulla formazione delle persone. “Ci sono altri problemi – conclude Collini – a partire dalla governance, che comunque nel tempo sono diminuiti e che soprattutto riguardano il sistema Paese”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 07 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

09 dicembre - 15:51

E' aperto fino il 24 dicembre e tutto il ricavato andrà ad aiutare le tante iniziative messe in campo dalla Croce Rossa Italiana per aiutare l'intera comunità

09 dicembre - 13:28

La giovane arcense, classe 2003, ha raggiunto il primato tra i teenagers assurti al ruolo di web-star. Seguita da 1,6 milioni di followers, con i suoi tutorials e le sue storie quotidiane, ha conquistato una vasta platea di pubblico, arrivando alla precoce età di 16 anni a pubblicare il suo secondo libro. La sua influenza, però, non si limita al seguito tra i giovanissimi. Come ogni buon influencer, promuove prodotti 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato