Contenuto sponsorizzato

Ultimo giorno per presentare la domanda di candidatura ai prossimi Mercatini di Natale

A mezzogiorno di venerdì 15 giugno scade la possibilità di candidarsi nel tentativo di assicurarsi una casetta tra piazza Fiera e piazza Battisti. Le domande saranno valutate da una commissione istituita ad hoc dall'Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi (Qui info e candidature)

Di Luca Andreazza - 14 giugno 2018 - 18:51

TRENTO. Iniziano a prendere forma i prossimi Mercatini di Natale della città, la prima edizione targata Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi.

 

Esercenti, commercianti, ristoratori e artigiani hanno tempo fino a mezzogiorno di venerdì 15 giugno per presentare la propria candidatura e provare a strappare un'ambita "casetta" e essere presenti alla kermesse tra le location in piazza Fiera oppure piazza Battisti.

 

Tra le richieste per partecipare al bando di selezione, una descrizione dettagliata dell'azienda e materiale fotografico (Qui info e candidature).

 

Dopo questa scadenza, il passaggio successivo è la valutazione delle domande da parte di una commissione istituita ad hoc dall'Azienda per il turismo. 

 

Il Mercatino di Natale è tra le manifestazioni clou della città che negli anni è riuscita a ritoccare diversi record, quali i 530 mila visitatori, le 58 mila presenze medie nelle strutture ricettive alberghiere e extralberghiere, e i 20 mila pacchetti regalo confezionati in un mese nelle casette della kermesse.

 

A questi dati si aggiungono gli oltre 100 pullman ogni fine settimana di dicembre, gli oltre 5 mila camper in arrivo da tutta Europa nell'arco della manifestazione e 10 mila litri di vin brulé distribuiti in una giornata. 

 

Tutto questo si traduce in 200 euro di spesa media al giorno di ogni nucleo famigliare in Trentino per oltre 20 milioni di euro di indotto economico nel territorio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 marzo - 13:42
In zona gialla dovrebbero restare valle d'Aosta e Liguria, la Sardegna in quella bianca; il presidente delle Marche, Francesco Acquaroli, inserisce in zona rossa le province di Macerata e Ancona. La Provincia di Bolzano si è autoproclamata zona rossa fino al 14 marzo, mentre quella di Trento, secondo quanto affermato dal governatore, dovrebbe restare in zona arancione
05 marzo - 12:30

Numeri in leggero calo in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore si registrano 230 nuovi positivi e 4 decessi. Preoccupa intanto la variante sudafricana, con l'individuazione di 15 casi nella serata di giovedì 4 marzo

04 marzo - 18:04

Il Consiglio provinciale ha approvato una mozione promossa da Lorenzo Ossanna (Patt) che impegna la giunta a controllare che nelle scuole trentine, durante le ore di educazione civica, si parli di autonomia sia sotto il profilo storico che sotto quello istituzionale. Ma cosa significa?

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato