Contenuto sponsorizzato

Da Carla Gozzi a Cinzia Malvini, tutto pronto a Riva del Garda per Expo Schuh e Gardabags

Da sabato 12 a martedì 15 gennaio Fierecongressi apre i battenti della fiera diffusa che interpreta i nuovi scenari del settore calzaturiero tra digital e moda. I più importanti player internazionali si danno appuntamento a Riva del Garda

Di Luca Andreazza - 09 gennaio 2019 - 20:54

TRENTO. Tutto pronto a Riva del Garda per Expo Riva Schuh, edizione numero 91, e Gardabags, seconda edizione. Da sabato 12 a martedì 15 gennaio Fierecongressi apre i battenti della fiera diffusa che interpreta i nuovi scenari del settore calzaturiero tra digital e moda.

 

I più importanti player internazionali del comparto si danno appuntamento in riva al lago per presentare le tendenze e gli accessori per l'autunno e l'inverno 2019/2020. "Expo Riva Schuh, Gardabags e la rete espositiva degli hotel di Riva del Garda si propongono come vera e propria Fiera diffusa - spiega Roberto Pellegrini, numero uno di Riva del Garda Fierecongressi -. Negli anni abbiamo sviluppato la capacità di recepire le evoluzioni del settore e studiare delle strategie che rendessero unica la nostra proposta. La nostra vocazione internazionale ci ha reso un punto di riferimento per gli operatori del settore, un momento qualificato per fare business di qualità".

 

Il settore calzaturiero si mostra in salute, reduce da 23,5 bilioni di paia realizzate nel 2017 per un +2% rispetto all'anno precedente. L'Asia gioca il ruolo del leone per quanto riguarda la produzione e detiene circa l'86% delle scarpe prodotte. Sono invece 190 i milioni di paia confezionate in Italia, che rappresenta un piccolo produttore, ma leader nel settore di alta fascia trainata da Veneto, Toscana, Lombardia e Marche. Nel Belpaese i dati evidenziano un +3,7% di export per 6,5 miliardi.

 

"Questa è una fiera ai vertici mondiali - dice Giovanni Laezza, direttore di Riva del Garda Fierecongressi - in grado di sostenere e promuovere l'economica del territorio. Questa kermesse rappresenta un terzo del fatturato per la nostra società: muove 8 dei circa 24 milioni. Un evento che coinvolge 283 persone, 32 delle quali sono parte dello staff del nostro ente".

 

La 91 edizione di Expo Riva Schuh accoglie al quartiere fieristico 1.469 espositori provenienti da 39 Paesi su una superficie espositiva di 32.322 metri quadri. L'anima internazionale della manifestazione catalizza a Riva del Garda ad ogni edizione circa 12 mila visitatori in rappresentanza di 102 Paesi.

 

"In questo senso - prosegue il direttore - risultano vincenti le collaborazioni con Ice (Italian trade agency) e Mise (Ministero dello sviluppo economico): sono attesi in fiera 40 delegati provenienti da Francia, Polonia, Svezia, Norvegia, Danimarca, Romania, Russia, Ucraina, Ungheria e Croazia".

 

Una fiera che per prima ha saputo scommettere sulla Cina, una scelta vincente. "Il nostro modello espositivo è capace di valorizzare le eccellenze dell'offerta merceologica e della terra che la ospita - afferma Laezza -. Questa non è solo una fiera ma un'esperienza, un'insostituibile piattaforma di business e un luogo di incontro e di confronto per ritrovare l’equilibrio tra le tempistiche sempre più accelerate della moda e le esigenze di produzione e distribuzione".

 

Dopo l'ottimo esordio, trova conferma anche Gardabags, l'evento espositivo dedicato a borse e accessori, che si arricchisce ulteriormente di buyer per rispondere alla crescente richiesta del retail di soluzioni total look con una qualificata selezione di borse, cinture e accessori presentata da 60 espositori da 9 Paesi.

 

Un mercato, quello della pelletteria, che in grado di triplicare i volumi negli ultimi dieci anni. In Italia i centri nevralgici sono soprattutto Firenze, Vicenza e Milano. "La sinergia tra Expo Riva Schuh e Gardabags  - afferma Carla Costa, responsabile dell’Area Fiere di Riva del Garda Fierecongressi - permette di creare l’unico hub internazionale di business in grado di integrare un'offerta unica con calzature e accessori per il comparto di volume". 

 

I fari si accendono già per gli eventi inaugurali. "Digital revolution: le evoluzioni dell'e-commerce e il ruolo degli influencer" (sabato 12 gennaio alle 11 - quartiere fieristico), mentre grande attesa per "La borsa dei desideri" (sabato 12 gennaio alle 18 - Palavela), un talk show con la style coach e icona televisiva Carla Gozzi e Cinzia Malvini, giornalista di costume e moda La7 e Book Moda. 

 

“Le fiere e i congressi, prima tra tutte Expo Riva Schuh - commenta l'assessore Roberto Failoni - rappresentano un formidabile volano per l’intera economia dell’Alto Garda, e non solo, ad incominciare dal turismo. La nuova giunta provinciale intende investire in progetti che contribuiscano in maniera tangibili alla crescita e allo sviluppo dell’economia del Trentino".

 

Non mancano i servizi. Il network della fiera diffusa con Expo Riva Schuh, Gardabags e la rete espositiva degli hotel di Riva del Garda offre un vero e proprio mondo di servizi per buyer e visitatori. Al fine di arricchire la fiera con uno strategico punto di incontro e informazione facilmente coniugabile con meeting in armonia con il territorio, all'ingresso del padiglione B2 un'intera area espositiva è stata dedicata alla promozione di Gardabags e al nuovo progetto leisure "Expo Riva Schuh Experience". Per ottimizzare la visita è stata, inoltre, rafforzata la capillare rete di servizi e di collegamento tra le due manifestazioni. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 agosto - 14:25

L'avventura con la loro società è iniziata circa tre anni fa. I due giovani della Vallagarina, Mattia Cristoforetti e Giovanni Tava, hanno macinato moltissimi successi ed  hanno deciso di utilizzare il loro lavoro anche per aiutare i bambini. Per questo è iniziata la collaborazione con la fondazione Tog per la cura e la riabilitazione dei bambini con gravi patologie neurologiche

19 agosto - 16:01

Gettatosi da una falesia alta 10 metri a Torre dell'Orso, nel leccese, un giovane trentino si è lesionato la zona cervicale. Trasportato immediatamente all'ospedale Vito Fazzi di Lecce, si attende di capire che danni possa aver riportato. Cauti i medici 

19 agosto - 06:01

Pubblichiamo in esclusiva dei dati molto significativi sul reale andamento della struttura della Val di Fiemme che smentiscono molto di quanto sentito sino ad oggi. Nel punto nascite si è eseguito nel 25% dei casi il taglio cesareo quando non ci sono emergenze e per  l'Organizzazione Mondiale della Sanità un tasso superiore al 15% è indicativo di ''un uso inappropriato della procedura'' motivato da ''carenze organizzative, medicina difensiva, (...) scarso supporto alla donna da parte del personale sanitario nel percorso di accompagnamento alla nascita''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato