Contenuto sponsorizzato

Il Comune di Vallelaghi ha premiato i propri gioielli: l'omaggio a Baldessari, Bressan e al Fraveggio calcio a 5

Lunedì 2 dicembre a Vezzano, nella sala di rappresentanza del municipio, sono stati festeggiati tre interpreti, due atleti e una squadra, di tre discipline diverse, che hanno dato lustro alla comunità negli ultimi anni. Il sindaco Gianni Bressan ha consegnato il riconoscimento alla mezzofondista Irene Baldessari, al pallavolista Tiziano Bressan e al team di calcio a 5 del Fraveggio

Foto di Marco Miori
Pubblicato il - 05 dicembre 2019 - 20:13

VALLELAGHI. Se il Trentino è la provincia italiana con il più alto tasso di abitanti che praticano un’attività sportiva, il comune di Vallelaghi porta un contributo non indifferente a questo primato. Proprio il suo elevato tasso di sportività, che attiene sia al numero di persone attive sia al numero di associazioni che operano sul territorio, ha stimolato l’amministrazione comunale a istituire un premio per omaggiare i cittadini che hanno raggiunto importanti risultati.

 

Lunedì 2 dicembre a Vezzano, nella sala di rappresentanza del municipio, sono stati così festeggiati tre interpreti, due atleti e una squadra, di tre discipline diverse, che hanno dato lustro alla comunità negli ultimi anni. Il sindaco Gianni Bressan ha consegnato il riconoscimento alla mezzofondista Irene Baldessari, al pallavolista Tiziano Bressan e al team di calcio a 5 del Fraveggio.

La prima si è distinta per il bronzo conquistato ai recenti Campionati Europei di Minsk nella staffetta mista svedese, insieme a Riccardo Tamassia, Giuseppe Leonardi e Giulia Riva, dopo aver vinto il titolo italiano assoluto sulla distanza degli 800 metri nel 2018 e numerosi titoli giovanili in precedenza.


Il secondo è stata premiato per i già lunghi trascorsi fra serie B, A2 e A3, campionato che sta disputando con la maglia dell’Avs Bolzano. In quanto al Fraveggio Calcio a 5, nella passata stagione è riuscito a vincere il campionato di C2 e a regalarsi una storica promozione in C1, a soli cinque anni dalla fondazione: a ritirare il premio è stato il dirigente Patrick Scarpari.

 

Alla cerimonia hanno preso parte anche Fulvio Viesi, presidente della Fidal Trentina, e Norbert Bonvecchio, membro della giunta del Coni trentino. Entrambi, dopo il sindaco Gianni Bressan, hanno ricordato il ruolo importantissimo, sia sul piano educativo sia sul piano della prevenzione sanitaria, svolto dallo sport in ogni comunità e il grande impegno che la popolazione della valle dedica ad esso da generazioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 15:20

Enorme cordoglio in Trentino, così come in tutto il mondo alpinistico. Si è spento Cesare Maestri, il "Ragno delle Dolomiti"

19 gennaio - 13:22

I compagni di uscita hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze, ma si sono anche subito dati da fare per localizzare l'amico. In azione anche l'elicottero e le unità del soccorso alpino. Gli sportivi tutti dotati di Artva, pala e sonda

19 gennaio - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato