Contenuto sponsorizzato

Occhi puntati al cielo, è in arrivo l'eclissi lunare. Ecco come e quando vederla

E' atteso il 21 gennaio il primo evento celeste del 2019. La luna si troverà nel punto più vicino alla terra. L'eclissi sarà dalle 5,41 alle 6,44 

Pubblicato il - 18 gennaio 2019 - 09:06

TRENTO. Basterà una buona vista per ammirare il primo evento celeste del 2019, nuvole permettendo. Stiamo parlando dell'eclissi di luna che si vedrà tra tre giorni, lunedì 21 gennaio, e sarà ben visibile anche dall'Italia.

 

L'evento ha preso il nome di “Luna rossa” proprio per la colorazione che la luna assumerà e che sarà visibile nella fase totale dell'eclissi tra le 5,41 alle 6,44 del mattino.

 

E' un evento molto atteso anche perché la prossima eclisse totale di Luna avverrà tra 9 anni 11 mesi e 10 giorni e cioè il 31 dicembre del 2028.

 

L’eclissi è un fenomeno che si verifica quando il Sole, la Terra e la Luna sono allineati e quindi, spiegano gli astrofisici, la Terra, nascondendo la luce del Sole alla Luna, proietta su di essa un cono di penombra ed un cono d’ombra, che sono coassiali. A differenza di quella solare, l’eclissi lunare non rende il cielo buio ma dona alla Luna un colore rosso intenso.

 

Se le condizioni meteo non dovessero permettere la visione dell'eclissi, ci si potrà sempre collegare alla diretta streaming del Virtualtelescope, a partire dalle quattro e mezza del 21 gennaio.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 10:12

I Finanzieri hanno posto i sigilli a oltre 230 mila euro sui vari conti bancari dell’associazione e del suo rappresentante legale, un sessantaseienne trentino, nonché la villa e annesso garage, di proprietà di quest’ultimo, per una quota del valore di circa 310 mila euro

25 aprile - 06:01

C’è un punto a mio giudizio su cui va costruito e tenuto saldo il discorso antifascista: la scelta. E non deve stupire l'uso strumentale di Matteo Salvini ed il conseguente disconoscimento del valore della celebrazione dell’anniversario della Liberazione

 

25 aprile - 09:04

L'uomo aveva lasciato la figlia di 10 anni in auto mentre lui si era allontanato per fare volantinaggio. Dopo essere tornato si è accorto che il mezzo e la figlia erano spariti ed ha subito chiesto aiuto alle forze dell'ordine facendo scattare un’imponente caccia all’uomo. Ma poi si è accorto di essersi sbagliato

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato