Contenuto sponsorizzato

Occhi puntati al cielo, è in arrivo l'eclissi lunare. Ecco come e quando vederla

E' atteso il 21 gennaio il primo evento celeste del 2019. La luna si troverà nel punto più vicino alla terra. L'eclissi sarà dalle 5,41 alle 6,44 

Pubblicato il - 18 gennaio 2019 - 09:06

TRENTO. Basterà una buona vista per ammirare il primo evento celeste del 2019, nuvole permettendo. Stiamo parlando dell'eclissi di luna che si vedrà tra tre giorni, lunedì 21 gennaio, e sarà ben visibile anche dall'Italia.

 

L'evento ha preso il nome di “Luna rossa” proprio per la colorazione che la luna assumerà e che sarà visibile nella fase totale dell'eclissi tra le 5,41 alle 6,44 del mattino.

 

E' un evento molto atteso anche perché la prossima eclisse totale di Luna avverrà tra 9 anni 11 mesi e 10 giorni e cioè il 31 dicembre del 2028.

 

L’eclissi è un fenomeno che si verifica quando il Sole, la Terra e la Luna sono allineati e quindi, spiegano gli astrofisici, la Terra, nascondendo la luce del Sole alla Luna, proietta su di essa un cono di penombra ed un cono d’ombra, che sono coassiali. A differenza di quella solare, l’eclissi lunare non rende il cielo buio ma dona alla Luna un colore rosso intenso.

 

Se le condizioni meteo non dovessero permettere la visione dell'eclissi, ci si potrà sempre collegare alla diretta streaming del Virtualtelescope, a partire dalle quattro e mezza del 21 gennaio.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 19:21

Fototrappolato dal forestale Tommaso Borghetti pochi giorni fa sui Lessini il maschio alfa giunto dalla Slovenia e unitosi alla femmina alfa (li si riconosce perché alzano la zampa entrambi per segnare il territorio GUARDA I VIDEO) nel 2012 spiega come la dispersione sia il segreto del successo di questi animali. ''Uno dei suoi figli nati sulle nostre montagne è stato avvistato in Slovenia. Ha fatto il percorso inverso a lui, mentre una femmina, sempre slovena, è arrivata a Paneveggio''

20 ottobre - 18:50

I sinistri a catena si sono verificati all'altezza dello svincolo che dalla strada che da Dermulo va verso Sanzeno gira per Coredo

20 ottobre - 16:05

L'uomo, un 35enne del Centro Italia, andava spesso in Val Rendena in vacanza. Poi si armava di zainetto e scarpe da trekking e invece che andare per funghi o mirtilli raggiungeva le sue piante di cannabis

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato