Contenuto sponsorizzato

Tour enogastronomico sulle piste per scoprire le eccellenze trentine. Rizzi: "Sosteniamo i produttori locali, cuore pulsante delle valli montane"

Partirà lunedì 23 dicembre la rassegna Ski.Taste, promossa dalla skiarea Folgarida-Marilleva e Apt Val di Sole. Quattro gli appuntamenti (due diurni e due serali) e cinque i rifugi aderenti all'iniziativa. Dal formaggio di malga ai crauti, dal Teroldego al Casolét della Val di Sole. Rizzi, presidente Apt Val di Sole: "Il cibo è portatore di identità territoriale"

Foto di Caspar Diederick
Pubblicato il - 19 dicembre 2019 - 20:17

MALE' - Coniugare sci ed enogastronomia, questo è l'obiettivo della rassegna Ski.Taste, organizzata dalla skiarea Folgarida-Marilleva,  nel cuore del comprensorio Campiglio Dolomiti di Brenta Val di Sole Val Rendena, in collaborazione con l'Apt Val di Sole e funivie Ffm.

 

Ski.Taste è una kermesse culinaria che coinvolge cinque rifugi. Un modo, particolare, per far conoscere i migliori prodotti del territorio a turisti e appassionati. Quattro gli eventi in programma durante la stagione 2019-2020: due diurni e due serali. 

 

Il primo appuntamento è fissato per lunedì 23 dicembre. In quell'occasione, gli sciatori potranno fermarsi nei cinque rifugi aderenti all'iniziativa (Albasini, Chalet degli Angeli, Orso Bruno, Solander e il Ristorante Malghet Aut) e, acquistando un biglietto da 15 eurodegustare prodotti tipici del territorio.

 

Oltre a speck locale abbinato con i “crauti” e il cotechino, ad attenderli ci sarà il formaggio nostrano di malga, la ricotta di montagna, il Trentingrana e il Casolét della Val di Sole presìdio slow food, affiancati da composte di frutta realizzate dai produttori locali. Ovviamente, spazio anche ai vini (Trento doc per gli amanti delle bollicine e il Teroldego) e alla Birra Artigianale Pejo, realizzata con l'acqua della famosa valle termale. Infine, ci saranno dolci come la torta di fregolotti abbinata alle grappe trentine e la gustosa ciokograppa. 

 

Acquistando il biglietto Ski.Taste si otterranno anche degli sconti su prodotti tipici del territorio dei produttori trentini coinvolti. La stessa iniziativa sarà replicata lunedì 16 marzo 2020.

 

“Siamo convinti che il cibo sia portatore di una forte carica di identità territoriale e poterlo abbinare ad un’esperienza gastronomica in un contesto così particolare non possa che regalare delle emozioni positive ai nostri ospiti. E inoltre in questo modo, sosteniamo le attività dei produttori locali che sono il cuore pulsante delle valli montane” spiega Luciano Rizzi, presidente dell’Apt Val di Sole. “Ecco perché in Val di Sole valorizziamo e sosteniamo iniziative simili”.

 

Per chi invece di giorno vuole pensare solo a sciare e preferisce riservare alle bontà gastronomiche le ore serali, gli stessi cinque rifugi proporranno due cene al chiaro di luna, in una magica atmosfera (per raggiungerli senza sci, rimarrà aperta la cabinovia Belvedere). L'appuntamento in questo caso è per sabato 8 febbraio e sabato 7 marzo 2020 e ciascun rifugio proporrà un menu ad hoc portando in tavola, rigorosamente, prodotti tipici. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 20:33
L'assessore all'Istruzione della Provincia di Trento spiega: "In Trentino partiamo con il dire che abbiamo una situazione meno marcata rispetto [...]
Cronaca
19 ottobre - 20:51
Mentre nei Paesi più poveri del mondo le dosi continuano a scarseggiare, in Italia, dove i vaccini non mancano, sono molte le persone a [...]
Politica
19 ottobre - 19:57
La discussione si è accesa sulla dichiarazione di inammissibilità di alcuni emendamenti di Alex Marini e sulla non volontà di Masè di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato