Contenuto sponsorizzato

Il Trento Film Festival cerca volontari. Un'edizione a caccia di record e che punta a diventare sempre più green

Impegnati sui diversi fronti del Festival, dal front office all’accoglienza degli ospiti, dalle sale cinematografiche a MontagnaLibri fino all’ufficio stampa, i volontari e le volontarie arricchiscono il loro curriculum vitae con un’esperienza speciale all’interno di una macchina organizzativa complessa come quella di un festival internazionale in grado ogni anno di ritoccare record di pubblico e partecipazione

Di Melissa Bertagnolli, Emily Manica, Emanuele Sassudelli e Elsa Franzoni (Liceo Prati) - 20 febbraio 2020 - 20:56

TRENTO. Si avvicina l'edizione numero 68 del Trento Film Festival, la più antica kermesse internazionale di cinema e culture di montagne. Il Paese ospite di quest'anno è la Georgia, la repubblica caucasica caratterizzata da una tradizione millenaria di canti polifonici e di viticoltura tale da essere tutelata come Patrimonio culturale immateriale dell'Unesco. 

 

Un'altra novità, accanto alle Genziane d'oro e d'argento, ci sarà anche un premio speciale assegnato dalla Fondazione Dolomiti Unesco in collaborazione con Sat

 

Ma il Trento Film Festival è una "cordata": un'avventura emozionante possibile per il lavoro di gruppo. Così ogni anno la kermesse apre le porte a tantissimi volontari che arrivano a Trento da tutta Italia per portare il proprio contributo alla buona riuscita dell'evento tra energia, passione e competenze.

 

Impegnati sui diversi fronti del Festival, dal front office all’accoglienza degli ospiti, dalle sale cinematografiche a MontagnaLibri fino all’ufficio stampa, i volontari e le volontarie arricchiscono il loro curriculum vitae con un’esperienza speciale all’interno di una macchina organizzativa complessa come quella di un festival internazionale in grado ogni anno di ritoccare record di pubblico e partecipazione. 

 

Tutti i volontari e le volontarie riceveranno la T-shirt Montura, il catalogo e il pass cinema per accedere gratuitamente a tutte le proiezioni del Trento Film Festival. I termini per diventare volontari scade il 27 marzo, mentre per partecipare al percorso formativo la richiesta va inviata entro il 3 marzo (Qui info e iscrizioni).

 

Quest’anno, infatti, grazie al contributo della Fondazione Trentina per il Volontariato Sociale e alla partnership con Uisp-Unione italiana sport per tutti, Redo Upcycling Agenzia di stampa giovanile e AppA–Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente, i volontari potranno diventare “giovani attori di (tras)formazione ambientale”, attraverso un percorso formativo sullo sviluppo sostenibile e i cambiamenti climatici.

 

La proposta ha l’obiettivo non solo di trasmettere esperienze, far conoscere buone pratiche e aumentare la consapevolezza sui cambiamenti climatici e le emergenze socio-ambientali, ma anche di trovare nuovi strumenti per ridurre ulteriormente l’impronta ecologica del Festival e diventare un evento sempre più green

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 05:01

L'esperienza di Andrea, un 32enne che 11 giorni fa ha presentato i primi sintomi da coronavirus con febbre e stanchezza diffusa. "Mi sono sentito abbandonato dall'Apss, che non mi ha fornito alcuna indicazione su come comportarmi. Quando ho detto loro che ho l'App Immuni per avere quadro più preciso delle persone con cui avevo avuto contatti, la risposta è stata di totale indifferenza"

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato