Contenuto sponsorizzato

A San Michele ritornano le feste patronali con l'attesa cena agostiniana: una serie di eventi per tutta la famiglia tra tradizione e cultura

Protagonisti delle feste patronali promosse da Pro loco San Michele all'Adige anche il Museo degli usi e dei costumi con "Un giorno per le carte di regola" e il Coro del Pasubio. Poi un "Viaggio nella Divina commedia" con Livio Fadanelli per celebrare Dante. Il vice sindaco Ziglio: "E' stato presentato un buon programma, grazie ai tanti volontari che tengono viva la comunità"

Di L.A. - 23 settembre 2021 - 15:56

SAN MICHELE ALL'ADIGE. E' un programma molto articolato quello sviluppato a San Michele all'Adige per le attese feste patronali con il ritorno della cena agostiniana e un viaggio nella Divina commedia per celebrare anche Dante. Non solo, una manifestazione che coinvolge anche il coro Pasubio e il Museo degli usi e costumi della gente trentina.

 

Il palinsesto parte venerdì 24 settembre alle 20.30 nella chiesa di San Michele Arcangelo, un gioiello dal punto di vista artistico e acustico, con un'esibizione del coro Pasubio. Il giorno successivo spazio a "Un giorno per le carte di regola" al Museo degli usi dei costumi con laboratori didattici per famiglie, visite guidate e un incontro pubblico per approfondire storia, territorio e attualità sugli antichi statuti trentini.

 

E domenica 26 settembre prima la Santa Messa del Patrono, poi piazza Chistè si prepara a restare affascinata dall'emozionante spettacolo "In viaggio nella Divina commedia" con la recita di alcuni versi da parte di Livio Fadanelli, un'esibizione accompagnata e arricchita dalla musica medievale dell'Esemble "Girolamo Frescobaldi".

Alle 19 di mercoledì 29 settembre ecco la cena agostiniana al museo degli usi e costumi che ritorna dopo lo stop forzato a causa dell'epidemia Covid.

 

"Nonostante le limitazioni - commenta Alessandro Ziglio, vice sindaco di San Michele all'Adige - per fronteggiare questa fase dell'emergenza, gli organizzatori hanno allestito un ottimo programma che riesce a valorizzare la borgata dal punto di vista storico e culturale. Il grande sforzo di volontari e associazioni permette di riproporre un appuntamento tradizionale molto importante e sentito per la comunità".

 

Questa serie di iniziative è organizzata e promossa dalla Pro loco San Michele all'Adige in stretta collaborazione con l'amministrazione comunale e il sostegno del Museo degli usi e costumi della gente trentina e del circolo culturale "La Formica", quest' ultima impegnata in particolare per l'allestimento della cena agostiniana.

 

"E' doveroso ringraziare tutte le associazioni e le persone che si spendono a vario titolo per mantenere viva la comunità. Oggi un impegno ancora più grande, se possibile, sono tanti infatti gli impegni per rispettare tutte le normative e garantire la massima sicurezza ai partecipanti. Questa unità rappresentano un bagaglio importante e questo appuntamento rappresenta un punto per ripartire quanto prima e iniziare a metterci alle spalle questo periodo difficile", conclude Ziglio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 ottobre - 19:35
Il problema dell'anomala usura delle ruote dei treni sulla linea della Valsugana riscontrato circa 2 mesi fa si è risolto da solo. Roberto [...]
Cronaca
26 ottobre - 20:01
Trovati 56 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 14 guarigioni. Sono 13 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Politica
26 ottobre - 18:51
La proposta dell’impresa Mak, le rassicurazioni di Fugatti smentite da vecchie mail, sono tanti i dubbi attorno al progetto per il nuovo ospedale [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato