Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Alpe Cimbra e Madonna di Campiglio già confermano l'avvio degli impianti. Tutto pronto anche a Ponte di Legno e Tonale

Le località sciistiche sono pronte a riprendere l'attività, lunedì 15 febbraio in Lombardia e mercoledì in Trentino. Resta il nodo della mobilità tra regioni che verrà sciolto in queste ore

Pubblicato il - 11 February 2021 - 21:42

TRENTO. Si scaldano i motori nelle varie località sciistiche per l'apertura degli impianti. Sono già diverse le conferme di avvio: Alpe Cimbra-Folgaria, Lavarone, Luserna e  Folgarida Marilleva, Madonna di Campiglio e Pinzolo. Se Lombardia e Trentino restano in zona gialla, pronto a entrare in azione anche il comprensorio di Temù, Ponte di Legno e passo Tonale sono pronte per far scendere in pista gli sciatori amatoriali.

 

Da lunedì 15 febbraio, le prime piste sono quelle della parte lombarda con la Paradiso e fino al sacrario militare che coincide con il confine regionale, mentre da mercoledì si dovrebbe completare con l'area del versante trentino, quest'ultimo lato del comprensorio è legato in particolare alle disposizioni sulla mobilità tra territori.

 

Capitolo ghiacciaio Presena. La posizione particolare tra Trentino e Lombardia obbliga la società impianti all'attesa di attendere le normative per capire se si può aprire per mercoledì 17 febbraio. "Nei giorni scorsi - commenta – spiega Michele Bertolini, direttore del Consorzio Pontedilegno-Tonale - altra neve si è aggiunta a quella già presente in località, in quello che ricorderemo come l’inverno più nevoso degli ultimi decenni: le condizioni delle piste sono decisamente ottimali".

 

"In base alle linee guida - spiega il Consorzio Ponte di Legno-Tonale - che regolano l’attività degli impianti di risalita, le seggiovie viaggeranno alla portata massima al 100% della capienza con uso obbligatorio di mascherina chirurgica. Le cupole paravento, dove presenti, non potranno essere utilizzate e andranno mantenute alzate per tutto il tragitto. Le cabinovie viaggeranno con una riduzione al 50% della capienza massima del veicolo e vige l’uso obbligatorio della mascherina chirurgica".

 

“Gli skipass devono essere acquistati online – spiega il direttore del Consorzio Pontedilegno-Tonale - prima dell’arrivo in località. In questo modo l’utente avrà la certezza di poter sciare nel giorno che preferisce e noi avremo la situazione sempre sotto controllo".

 

Per questo motivo, l’e-shop del Consorzio è stato potenziato e propone le seguenti tipologie di skipass: giornaliero, skipass da 2 a 14 giorni consecutivi e coupon da 10, 15 e 20 giorni non consecutivi, nelle tariffe Adulto, Junior e Bambino. E' stata inoltre attivata la possibilità di ricevere lo skipass direttamente a casa, in tempi rapidi ed evitando così di dovere transitare dalle biglietterie.

 

Chiediamo la collaborazione di tutti per poter restare aperti e farvi sciare. L’online – prosegue Bertolini- è fondamentale per evitare assembramenti, inoltre abbiamo realizzato un software che permette, in tempo reale, di conoscere l’entità dell’affluenza nelle varie parti della ski area, affinché lo sciatore possa autoregolarsi e optare per le aree meno affollate”.

 

Gli skipass stagionali non verranno emessi, perché impossibili da gestire con le limitazioni imposte dal contingentamento; al loro posto sarà possibile però acquistare i coupon da 10, 15 o 20 giorni non consecutivi, che necessiteranno comunque della prenotazione online delle giornate nelle quali si vorrà sciare.

 

In queste ore per il Trentino è stata inoltre firmata l'ordinanza che prevede l'apertura degli impianti dal 17 febbraio, un avvio possibile e vincolato alla classificazione da zona gialla. Iniziano a arrivare le prime conferme di aperture come l'Alpe Cimbra-Folgaria, Lavarone, Luserna e  Folgarida Marilleva, Madonna di Campiglio e Pinzolo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 13:35
Con una mail indirizzata “a tutto il personale provinciale (compresi direttori e dirigenti)” la Provincia cerca 120 volontari per seguire le [...]
Cronaca
29 novembre - 13:03
Non è ancora stata precisata la causa del decesso, se sia collegato a un incidente oppure a un malore. I soccorsi sull'Etna sono stati ostacoli e [...]
Cronaca
29 novembre - 13:56
Si moltiplicano le segnalazioni e dopo il caso in Val di Non e quello a Bolzano oggi sono arrivate le denunce per altri due studi, uno in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato